FOCUS – Keita vs De Sciglio, fiori di Primavera

FOCUS – Keita vs De Sciglio, fiori di Primavera

ROMA – La primavera bussa alla porta dell’ Italia, nel vivaio di Milan e Lazio sono sbocciati due fiori niente male che stanno facendo le fortune delle due società, in fondo, quando si punta sui giovani, il lavoro premia sempre.PREDESTINATI – Mattia De Sciglio, 21 anni, vuole seguire le orme…

ROMA – La primavera bussa alla porta dell’ Italia, nel vivaio di Milan e Lazio sono sbocciati due fiori niente male che stanno facendo le fortune delle due società, in fondo, quando si punta sui giovani, il lavoro premia sempre.

PREDESTINATIMattia De Sciglio, 21 anni, vuole seguire le orme di Tassotti che, sulla fascia destra ha fatto le fortune del Milan di Sacchi. Fino ad ora sta avendo un rendimento pazzesco, 18 presenze all’attivo in stagione e due apparizioni in Champions League, mica male per uno che, fino a due anni fa, era impegnato con la Primavera rossonera. Chi ha bruciato ancora di più le tappe è Keita Balde Diao, classe 1995, 4 goal al primo anno di serie A, dopo appena una mezza stagione con la primavera, il 14 sulle spalle in onore di Cruyff, si è tolto lo sfizio di segnare anche in Europa contro il Ludogorets, un goal lampo dopo appena 17 secondi dal calcio di inzio. Domani, nella notte dell’ Olimpico, si troveranno proprio l’uno contro l’altro, il senegalese, molto probabilmente, sarà sulla fascia sinistra con Mattia a sorvegliarlo, ne vedremo sicuramente delle belle, non si risparmieranno di sicuro, e non si faranno accecare dalle luci abbaglianti delle stelle Kakà e Klose.

L’ EUROPA LI OSSERVA – A Barcellona si staranno mangiando le mani vedendo un loro prodotto esplodere nella Lazio, chissà che, magari, tra un paio di anni non tornino a bussare alla porta della Lazio con Claudio Lotito pronto a cederlo a suon di milioni di euro. Per Mattia invece il Milan è la sua casa, ma Ancelotti, vecchio cuore rossonero, gli strizza l’occhio e la Casa Blanca potrebbe essere un rifugio sicuro lontano dalla rivoluzione rossonera. “E’ primavera svegliatevi bambini!”, recitava una canzone del passato, loro intanto crescono nel presente, il futuro può attendere.

 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy