• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Due “colpi” a vuoto a gennaio. L’inutiltà degli acquisti di Postiga e Kakuta

Due “colpi” a vuoto a gennaio. L’inutiltà degli acquisti di Postiga e Kakuta

ROMA – Sono molteplici le ragioni per cui, in questa stagione, sono mancati maledettamente i goal degli attaccanti per la Lazio. Il bomber in assoluto resta Antonio Candreva che ha segnato 11 gol in 33 partite con una media realizzativa di 0,33, ovvero una marcatura ogni tre match. Il numero…

di redazionecittaceleste

ROMA – Sono molteplici le ragioni per cui, in questa stagione, sono mancati maledettamente i goal degli attaccanti per la Lazio. Il bomber in assoluto resta Antonio Candreva che ha segnato 11 gol in 33 partite con una media realizzativa di 0,33, ovvero una marcatura ogni tre match. Il numero 87 è in odore di battere il record di marcature per un centrocampista con la maglia della Lazio che appartiene ad Hernanes e Nedved a quota 11, ha a disposizione quattro partite per superarlo. Una delle ragioni è la mancanza di un centrocampista che possa lanciare le punte alla giusta maniera, l’assenza di Hernanes ha pesato eccome sul ruolo delle punte. Tra gli attaccanti il miglior marcatore resta sempre Miroslav Klose che, ora è infortunato, ma ha segnato 7 gol in 22 partite con una media realizzativa pari a 0,31. Poi è il turno di Senad Lulic che è andato in rete 6 volte questa stagione su 27 presenze con una media realizzativa di 0,22 a partita. Lo segue poi Keita con 4 centri in 21 incontri con una media realizzativa pari a 0,19. Senza trascurare poi Brayan Perea che ha segnato cinque goal in tutte e tre le competizioni, due in Coppa Italia, due in Europa League e 1 in campionato, su 26 partite con una media-gol di 0,19. 

 

Da queste statistiche emerge un dato interessante: l’inutilità degli acquisti di Kakuta e Helder Postiga chiamati a dare rifiato all’attacco biancoceleste ma che non hanno inciso per nulla. Il portoghese è stato spesso infortunato e, quando impiegato, è apparso sempre lontano dalla migliore condizione, tanto da essere scalzato da Stefano Mauri nelle gerarchie di Reja nel ruolo di vice-Klose. Stesso discorso per l’esterno ex Chelsea che, a parte uno scampolo di partita con l’Atalanta è venuto ad ammirare le bellezze di Roma. A proposito buon compleanno Città Eterna, il regalo più bello che la dirigenza della Lazio ti potrebbe fare è quello di rispedire al mittente questi due giocatori, ennesima prova di un mercato fino troppo approssimativo e affidato al caso.

Eleonora Arosio 

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy