La Samp nel momento peggiore. Lazio in campo con un occhio chiuso e uno aperto…

La Samp nel momento peggiore. Lazio in campo con un occhio chiuso e uno aperto…

ROMA – Ed ecco che per l’ennesima volta in questa stagione, ci ritroviamo a parlare di “una partita fondamentale”. Come lo sono un po’ tutte, quando in ballo c’è un obiettivo importante da perseguire, o una crisi da cancellare. Purtroppo per la Lazio e per tutti i suoi tifosi, quella…

ROMA – Ed ecco che per l’ennesima volta in questa stagione, ci ritroviamo a parlare di “una partita fondamentale“. Come lo sono un po’ tutte, quando in ballo c’è un obiettivo importante da perseguire, o una crisi da cancellare. Purtroppo per la Lazio e per tutti i suoi tifosi, quella posizione Champions tanto inseguita e desiderata negli ultimi anni, è ancora lontana e almeno per il momento, da risolvere rimangono altre grane. Petkovic ad esempio, continua nel suo dondolio sulla panchina biancoceleste che ad oggi, non sembra assicurargli particolari certezze per il futuro. C’è chi parla di un addio praticamente certo a fine stagione quando al termine della stessa, mancano ancora decine di giornate e una vagonata di punti, che se racimolati nei prossimi match, faranno certamente cambiare idea alle troppo spesso volubili menti dei criticoni dell’ultim’ora.

 

Quella contro la neonata Samp targata Sinisa, sarà una partita più che mai difficile, visto che l’undici blucerchiato dovrà dare risposte immediate alla società e ai tifosi, che di vedere la loro Doria in quel pasticcio di classifica, proprio non ne possono più. E a chi doveva capitare l’animale ferito e voglioso di riscatto dopo una prima parte di campionato disastrosa? Nessun dubbio: alla Lazio. I calciatori biancocelesti faranno allora bene, a scendere in campo con la convinzione vista spesso fra le mura amiche e quest’anno raramente palesata altrove. Negli anticipi di ieri Milan e Napoli (senza dimenticare l’Hellas) hanno frenato, la Lazio per ora deve fare la corsa su sé stessa, ma – con un occhiolino aperto e uno chiuso – uno sguardo alla classifica non dovrebbe far male e perchè no, potrebbe far tornare quel minimo di voglia necessaria per non rendere questo campionato noioso ed insignificante. Almeno, non più di quanto non lo sia già.

Rob.Ma. – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy