Petko come Eriksson, guarda Napoli e poi…

Petko come Eriksson, guarda Napoli e poi…

di FEDERICO TERENZI ROMA – “Guarda Napoli e poi muori”, sembra veramente essere il diktat giusto per quello che riguarda il futuro di Vladimir Petkovic, affondato dalla flotta di Don Rafè, capace di rifilare quattro sberle difficili da digerire per il mister bosniaco.LOTITO FA LA VOCE GROSSA – Oggi Lotito…

di FEDERICO TERENZI

ROMA – “Guarda Napoli e poi muori”, sembra veramente essere il diktat giusto per quello che riguarda il futuro di Vladimir Petkovic, affondato dalla flotta di Don Rafè, capace di rifilare quattro sberle difficili da digerire per il mister bosniaco.

LOTITO FA LA VOCE GROSSA – Oggi Lotito si è presentato a Formello ed ha alzato la voce, sono tutti sotto accusa, dal tecnico alla squadra, anche se, la società, non è esente da colpe, complice un mercato fatto di accessori. I giovani brillano, i vecchi invece sembrano aver perso quello smalto che avevano nella passata stagione.

PETKO-SVEN STESSO DESTINO? – Per uno strano scherzo del destino, Sven e Vlado, sembrano essere legati da un destino comune. Il tecnico svedese, dopo l’ ubriacatura dello scudetto, ha attratto le attenzioni dei Tre Leoni che se lo sono pappato in un sol boccone e, dopo proprio la sconfitta contro il Napoli, 2 a 1, con un clamoroso autogoal di Pancaro, aveva capito che la squadra non lo seguiva più. Il tecnico se ne va, prende il primo aereo per Londra e comincia a bere il thè con la Regina. La squadra viene affidata a Zoff che la porta al terzo posto. Petkovic invece ha risentito di nuovo il sapore del cioccolato svizzero, la Federazione lo ha incontrato è tra la rosa dei papabili successori di Ottman Hitzfeld, la situazione lo ingolosisce e come. La quaterna subita dal Napoli rimette davanti agli occhi dei tifosi della Lazio, lo stesso identico copione. La squadra non lo segue più, va a briglie sciolte senza una guida forse distratta da un nuovo incarico che sembra essere dietro l’ angolo. 17 punti in 14 gare, nella smorfia napoletana il 17 vuol dire sfortuna. Lotito avrà ingaggiato qualche mago che possa indicargli la giusta via? Intanto la squadra sprofonda a più cinque dalla zona retrocessione. Bisogna prendere una decisione e farlo in fretta, non c’è magia che tenga.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy