VERGOGNA POLACCA – Protesta di tanti laziali. La Curva sempre presente

VERGOGNA POLACCA – Protesta di tanti laziali. La Curva sempre presente

AGGIORNAMENTO ORE 13.30 – La protesta di tanti tifosi c’è, ma questa non toglierà il supporto alla Lazio, neanche stasera. La Curva Nord sarà infatti come al solito al suo posto, a sostenere l’undici biancoceleste. Dunque, ricapitolando: prima il sit-in alle 17.00 sotto la sede della Farnesina, poi l’ingresso allo…

AGGIORNAMENTO ORE 13.30 – La protesta di tanti tifosi c’è, ma questa non toglierà il supporto alla Lazio, neanche stasera. La Curva Nord sarà infatti come al solito al suo posto, a sostenere l’undici biancoceleste. Dunque, ricapitolando: prima il sit-in alle 17.00 sotto la sede della Farnesina, poi l’ingresso allo stadio. Chi può, vada.

ROMA – I tifosi della Lazio non dimenticano i loro fratelli prigionieri a Varsavia. Uno dei fatti più vergognosi della storia del calcio e perchè no, della politica. Trattati come bestie, come criminali. E chi li aspetta qui a Roma, non resta con le mani in mano. Sit-in sotto la sede della Farnesina e poi una protesta che nelle ultime ore sta dilagando sul web: “rinviatela“, “Lazio-Napoli non va giocata, vergogna!“. Non ci stanno, no che non ci stanno, tanti tifosi della Lazio. Chi vive la curva, chi vive lo stadio, ha fratelli non di sangue ma di fede. E qualcuno di loro, è ancora intrappolato nell’inferno di Varsavia. Non si può pensare che a loro, mentre le istituzioni sguazzano nel fango delle burocrazie e il manganello, in Polonia, continua a calpestare i diritti dei nostri connazionali. Non abbassiamo lo sguardo.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy