Ciro è grande, la Lazio di più

Ciro è grande, la Lazio di più

Il commento della partita

ROMA – Un, due, tre, Keita. Aveva sbagliato due gol a Torino, non fallisce il terzo all’Olimpico. Un, due, tre, Keita in campionato. Terzo centro contro il Cagliari ed è un colpo di biliardo. Perde il tempo per lo stop sull’assist perfetto di Lulic, ma poi con un diagonale al volo beffa tutti sul palo opposto. Decisiva la sportellata in contropiede del solito, seppur acciaccato, Immobile. Ciro in volo e c’abbracciamo: «Con lui ci troviamo davvero bene, speriamo di capirci meglio di partita in partita». Come a dire, ci sarà tempo. E’ un altro spiraglio del Balde giovane a un suo futuro ancora biancoceleste. Due settimane fa aveva giurato al ds Tare in un incontro segreto che c’avrebbe pensato, forse il pensiero è maturato come Keita.

VICECANNONIERE – Aveva già segnato al Cagliari, Keita. Adesso bissa, ma Immobile lo doppia su rigore ed è pokerissimo ai rossoblù. Un azzardo forse farlo giocare così affaticato, ma lui ama il rischio e si tuffa. Persino quando sente il tocco di Ceppitelli o quando la difesa avversaria s’ingarbuglia su un passaggio innocuo di Keita e lo rilancia solo davanti a Storari: tocco sotto, tre a zero e Immobile nell’Olimpo dei marcatori. Raggiunta quota 8 reti in 10 giornate, agguantato mister 94 milioni Higuain. Che bomber!

FAME – Nella ripresa la partita tutta in discesa. Wallace e Hoedt reggono bene, Felipe aiuta addirittura Patric – comunque ancora preciso e diligente – sulla fascia. Keita abbatte Melchiorre e c’è pure il tempo per capire chi è il vero amuleto della sfida: Marchetti ipnotizza la bestia nera Borriello (7 gol in carriera ai biancocelesti) dal dischetto, poi il portiere vola su un colpo di testa. Esultanza forsennata e altri abbracci. Questo sì che è un gruppo, questa sì che è Lazio. Non sente le scosse di terremoto, affossa il Cagliari e si lancia a un punto dal Milan quarto. Come il centro di Felipe, che si sblocca dopo un serpentina in mezzo a cinque giocatori, dopo 730′ minuti esatti d’astinenza.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy