COPPA ITALIA – Lazio, un Fiore sboccia al Delle Alpi

COPPA ITALIA – Lazio, un Fiore sboccia al Delle Alpi

 

ROMA – Juventus e Lazio si affronteranno per la seconda volta in una finale di Coppa Italia davanti a sessantamila spettatori. Era la stagione 2003/04, il faccione di Ugo Longo campeggiava per le strade assolate di Roma, il popolo laziale accolse l’invito e fece il record di tessere 40000. Il suo sorriso era l’immagine più bella, in una fase di ricostruzione dopo l’uscita di scena di Sergio Cragnotti, il presidente più vincente della ultracentenaria storia biancoceleste. La squadra viene affidata a Mancini che, già in campo, si muoveva da allenatore. A lui Eriksson affidava i consigli ai compagni, prendendolo come suo vice. Durante il girone di andata la Lazio è addirittura prima, con la rimonta sotto la nebbia di Piacenza dell’amico Andrea Agostinelli. La Lazio chiuderà la stagione al quarto posto, ultima piazza utile per il preliminare di Champions League, mentre in Coppa Italia si arriva all’atto finale contro la Juventus di Marcello Lippi.

 Non sarà sfida secca, la contesa si giocherà nell’arco dei 180 minuti, andata all’Olimpico e ritorno allo Stadio delle Alpi di Torino. La Lazio, davanti a un Olimpico da mille e una notte, schianta la Juventus grazie a una doppietta di Stefano Fiore, vera bestia nera delle zebre a cui ha segnato già una doppietta in campionato. Il ritorno sembra una formalità ma la rabbia della Vecchia Signora non è da sottovalutare e i gol di Trezeguet e Del Piero mettono paura ai tifosi della Lazio giunti in massa al Delle Alpi. Prima Corradi grazie ad un colpo di testa, la specialità della casa e Stefano Fiore, con un piatto all’angolino fanno pendere la Coppa verso Roma, proprio il 12 maggio 2004, una data storica, a distanza di 30 anni dal primo scudetto. Dodici, come il dodicesimo uomo in campo, l’arma in più che dovrà spingere gli uomini di Pioli alla conquista della settima Coppa Italia, al cospetto di una Vecchia Signora in odore di Triplete.

 

Edoardo Benedetti – Cittaceleste.it

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy