Donadoni pensa a Cassano dietro ad Amauri. Paletta torna titolare?

Donadoni pensa a Cassano dietro ad Amauri. Paletta torna titolare?

Parma e Lazio, due grandissime decadute, di nuovo pronte a sfidarsi al Tardini. Lontani sono i tempi di Tanzi e Cragnotti, di Parmalat e Cirio, delle maxi operazioni che video passare di maglia in maglia Crespo, Conceicao, Almeyda, Veron e via discorrendo. Senza dimenticare i tantissimi campioni di contorno. Oggi…

Parma e Lazio, due grandissime decadute, di nuovo pronte a sfidarsi al Tardini. Lontani sono i tempi di Tanzi e Cragnotti, di Parmalat e Cirio, delle maxi operazioni che video passare di maglia in maglia Crespo, Conceicao, Almeyda, Veron e via discorrendo. Senza dimenticare i tantissimi campioni di contorno. Oggi Donadoni si ritrova fra le mani una rosa competitiva, atta a trovare una salvezza tranquilla il prima possibile. Un 3-5-1-1 che sprizza solidità e, in quanto a spettacolo, si affida all’estro di Antonio Cassano. I vari Acquah, Gobbi, Marchionni e Rosi sono pronti a dare dinamismo e fisicità, quella che Amauri garantisce invece in attacco.

 

La probabile formazione resta quindi la seguente: (3-5-1-1): Mirante; Cassani, Lucarelli, Felipe; Rosi, Acquaj, Marchionni, Parolo, Gobbi; Cassano; Amauri.

 

Dubbi restano circa il ritorno di Paletta. Il difensore argentino, appetito anche sul mercato, è ora disponibile ed è stato convocato. Calciatore accostato anche alla Lazio in passato, prima dell’approdo a Parma, è uno dei punti di forza di una retroguardia che, rapportata con quella biancoceleste, non sembra poi di livello inferiore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy