LA DELUSIONE – Che fine ha fatto Parolo e quel bolide al Napoli?

LA DELUSIONE – Che fine ha fatto Parolo e quel bolide al Napoli?

A questo punto del torneo, lo scorso anno, l’ex centrocampista del Parma, aveva messo a segno 5 gol in campionato – ora è fermo a quota uno – e riusciva a fare la differenza con tanta quantità mista a qualità. Riusciva, con i suoi inserimenti, a creare spesso superiorità numerica in area di rigore

Agostinelli

ROMA – Parolo dove sei? Da Napoli a Napoli, quel gol che ha aperto la strada al sacco del San Paolo è solo un lontano ricordo: il suo bolide dalla distanza ha aperto le porte al trionfo che ha regalato alla Lazio il biglietto per i preliminari di Champions League. Ora è scomparso Marco, solo Parolo e pochi fatti, in questa stagione da incubo.

NUMERI – A questo punto del torneo, lo scorso anno, l’ex centrocampista del Parma, aveva messo a segno 5 gol in campionato – ora è fermo a quota uno – e riusciva a fare la differenza con tanta quantità mista a qualità. Riusciva, con i suoi inserimenti, a creare spesso superiorità numerica in area di rigore. Oggi è spaesato, vaga per il campo senza una meta precisa, non riesce più ad essere incisivo e dare quell’apporto in regime di gol che stanno mancando maledettamente alla Lazio, dove le punte non riescono più a graffiare come un tempo. Un piccolo Gerrard, il suo idolo, che dava fosforo e aggressività in fase offensiva.

IL RIFIUTO – Galliani aveva provato a strapparlo all’amico Lotito che aveva rifiutato un’offerta da ben 25 milioni di euro pervenuta dalle stanze di Casa Milan. Il Patron biancoceleste si starà mangiando le mani, per come sta rendendo in  questa stagione. Parolo forse ha fatto parte di quell’allineamento di pianeti che hanno provato a spingere la Lazio tra le stelle della Champions. Dalle stelle alle stalle, oggi Marco è rimasto senza Parolo. Questa sera arriva il Napoli e serve un altro giocatore, per uscire dall’Inferno e ritornar a vedere le stelle insieme al suo piccolo Dante.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy