L’amuleto Keita per abbattere il tabù Chievo

L’amuleto Keita per abbattere il tabù Chievo

Sono tre anni che la Lazio non riesce a vincere contro i veronesi, del senegalese l’ultimo gol-vittoria

ROMA – Sono tre anni che la Lazio non solo non vince contro il Chievo, ma che non riesce a segnare nemmeno una rete. L’ultima, guarda caso, fu proprio di Keita Balde Diao, quando i biancocelesti s’imposero per 2-0 con le reti di Candreva e del senegalese. E anche questo, seppur in minima parte, conta, soprattutto per uno scaramantico come Inzaghi, considerato che l’anno scorso la Lazio venne sconfitta per 4-0 e due stagioni fa ci fu uno scialbo zero a zero. L’allenatore non vuole sbagliare nulla ed è convinto, nonostante ci sia tanto rispetto per il Chievo, che la sua squadra possa andare a Verona e conquistare l’intera posta in palio. Nessun dubbio per il reparto arretrato con Bastos e de Vrij come coppia centrale, mentre a destra ci sarà Basta e a sinistra Lukaku. In realtà ci sarebbe anche Radu, ma il romeno, tornato da due giorni in gruppo – scrive IlMessaggero – è ancora un po’ dolorante per una botta alla caviglia: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy