Lazio, Reja a Mediaset: “Giovani come Keita è facile metterli dentro”

Lazio, Reja a Mediaset: “Giovani come Keita è facile metterli dentro”

ROMA – Al termine di Chievo Verona-Lazio, il tecnico ospite Edy Reja, ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium del successo odierno: “Sono soddisfatto, soprattutto per il gioco, mi aspettavo questa crescita. Oggi soprattutto nel secondo tempo abbiamo fatto bene e Berisha non ha fatto una singola parata. Il risultato…

ROMA – Al termine di Chievo Verona-Lazio, il tecnico ospite Edy Reja, ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium del successo odierno: “Sono soddisfatto, soprattutto per il gioco, mi aspettavo questa crescita. Oggi soprattutto nel secondo tempo abbiamo fatto bene e Berisha non ha fatto una singola parata. Il risultato poteva essere molto più rotondo, ma l’importante era vincere”.

Oggi un grande Keita:
“Giovani come Keita è facile metterli dentro, essendo calciatore di qualità e personalità. Alla fine gli ho fatto i complimenti anche per i rientri in fase difensiva”.

Il calciatore magari ora si sente responsabilizzato dopo l’addio di Hernanes?
“Io me l’aspettavo questa crescita, lo conoscevo perchè due anni fa già si allenava con noi. Ha avuto anche una crescita fisica, ha fatto novanta minuti di grande intensità”.

Qualcuno dei dieci che vi hanno detto magari si saranno pentiti oggi:
“Gli ultimi cinque hanno detto di no, probabilmente avranno fatto delle considerazioni legate alla squadra di appartenenza o forse hanno altri obiettivi per il fine campionato”.

La tua mano si vede soprattutto per la fase difensiva:
“Esatto, io son solito dire che come prima cosa bisogna sistemare la difesa o poi crescere dalla metàcampo in su. Adesso dobbiamo continuare a crescere, questa è una squadra con valori tecnici importanti”. (Tmw)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy