LE VOCI – Prandelli, dopo il mancato sgarbo all'”amico” Pioli: “Il Gala più organizzato della Lazio. Vinca il migliore”

LE VOCI – Prandelli, dopo il mancato sgarbo all'”amico” Pioli: “Il Gala più organizzato della Lazio. Vinca il migliore”

“Istanbul mi manca, lì ho trascorso una buona stagione. Credo che il mio lavoro sia stato efficace, ho dato il mio contributo. Il club, nonostante il cambio in panchina e di alcuni giocatori, sta attraversando un periodo difficile. Penso che le cose con Hamzaouglu andassero meglio”

Prandelli

ROMA – Ex del Gala e papabile allenatore della Lazio. La sfida di stasera all’Olimpico s’incrocia in qualche modo col destino di Cesare Prandelli: “L’1-1 è un risultato difficile, il club turco è più organizzato di quello biancoceleste. Che parte sì con un leggero vantaggio, ma sarà difficile per entrambe passare il turno”. Fra luci e ombre l’esperienza dell’ex ct dell’Italia sulla panchina giallorossa: “Istanbul mi manca, lì ho trascorso una buona stagione. Credo che il mio lavoro sia stato efficace, ho dato il mio contributo. Il club, nonostante il cambio in panchina e di alcuni giocatori, sta attraversando un periodo difficile. Penso che le cose con Hamzaouglu andassero meglio”. Prandelli a dicembre poteva essere anche il sostituto di Pioli come allenatore biancoceleste. Era stato sondato il terreno da Lotito, ma il suo staff era troppo lungo. Un peso economico da reggere insieme allo stipendio di Stefano da Parma da corrispondere sino al 2017. Meglio così, nessuno sgarbo di Cesare: “Il Galatasaray è rimasto nel mio cuore, anche se Pioli è un mio carissimo amico. Non mi espongo, spero vinca il migliore”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy