Mihajlovic: “Ci rode aver pareggiato”

Mihajlovic: “Ci rode aver pareggiato”

 Ecco le parola di Mihajlovic a Sky al termine del pareggio contro la Lazio. Amereggiato per la beffa nel finale? “Mi ricordo che nel passato, ha vinto e pareggiato negli ultimi minuti. Hanno dimostrato a se stessi come si gioca. Ero contento anche se avessimo perso. Ho visto l’ atteggiamento…

 Ecco le parola di Mihajlovic a Sky al termine del pareggio contro la Lazio.

 

Amereggiato per la beffa nel finale?

 

“Mi ricordo che nel passato, ha vinto e pareggiato negli ultimi minuti. Hanno dimostrato a se stessi come si gioca. Ero contento anche se avessimo perso. Ho visto l’ atteggiamento giusto, abbiamo giocato nella metà campo della Lazio, abbiamo sofferto e preso un goal sulla nostra disattenzione. Se continuiamo ad avere questo atteggiamento. Sicuramente abbiamo tante possibilità di raggiungere l’ obiettivo.”

 

Palombo Gabbiadini, Obiang, giocavano in una posizione sbagliata?

 

Bisogna fare cose logiche. Metterli nel ruolo dove possono dare il massimo, dobbiamo miglioare tanto. Va bene, ci rode pareggiare così. Non bisogna mollare. Da martedì si dimentica tutto. Cercheremo di fare il nostro lavoro meglio possibile.”

 

Messaggio di John Kennedy?

 

E’ stato un grande personaggio storico, mi piace molto. Ho trovato parole attuali, per questo momento della Sampdoria.

 

Sei tornato in Italia, sei contento?

 

Si ho avuto la proposta di due anni e mezzo di contratto, sono tornato alla Sampdoria, per una questione di cuore e per la riconoscenza. Samp è una delle squadre dove ho giocato molto bene e sono rimasto in ottimi rapporti. Mi mancava questo lavoro quotidiano e partite ragigunte negli ultimi minuti, questa tensione che mi fa svegliare. In Nazionale è un lavoro diverso.

 

Sarà Stankovic il tuo erede sulla panchina della Sampdoria?

 

No, lui è venuto perchè voleva starmi vicino come la mia famiglia. Farà qualche cosa in Nazionale, ma non farà il Ct. Non ha il carattere per farlo, può fare cose molto belle, farà qualcosa nella federazione Serba. Dovete chiederlo a lui.

 

Avevi voglia di riscattarti un po’?

 

Non ho rimpianti, quello che è successo non è un problema. Ci sono due tipi di allenatori, quelli esonerati e quelli che saranno esonerati. L’ importante è fare il lavoro con la massima passione, siamo fortunati.”

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy