PRIMAVERA – CappOTTO Avellino: la Lazio vola sulle ali di un Palombi

PRIMAVERA – CappOTTO Avellino: la Lazio vola sulle ali di un Palombi

Cappotto Avellino, c’è gloria solo per Bentivoglio. Palombi un tris e tante giocate d’autore

avellino

FORMELLO – Lazio che affronta tra le mura amiche un Avellino disperato con appena 4 punti in classifica, sotto lo sguardo attento del direttore sportivo Tare e di Seck che, in questa stagione, galleggia tra Primavera e prima squadra. Inzaghi abbandona l’esperimento del trequartista e torna ad un 4-3-3 classico con Palombi e Manoni sul fronte offensivo che avevano il compito di imbeccare il centravanti Rossi. 8 a 1 il risultato finale difficile da digerire per gli ospiti. Ma c’è gloria anche per il portiere Bentivogli che spiazza Matosevic e addolcisce la pillola per la sua squadra, realizzando in maniera perfetta il rigore assegnato agli irpini per atterramento di Dovidio su un giocatore avversario.

PALOMBI SHOW – L’esterno di Tivoli è in uno stato di forma splendido e mette la firma su tutte e due le mrcature del primo tempo: prima sfrutta un cross basso di Manoni, mettendo dentro a porta vuota, poi confeziona un cioccolatino che Murgia scarta di testa e deposita in rete per il doppio vantaggio biancoceleste che stende le velleità dei lupi irpini. Il numero 7 è ispirato e mette lo zampino anche sulla quarta mrcatura biancoceleste con un’azione personale sulla sinistra che manda ai matti la retroguardia campana, bravo Bentivogli a respingere il pallone che termina però sui piedi di Rossi che non si fa pregare due volte e mette dentro la sua doppietta personale. Per il numero 9 della Lazio si tratta del quarto centro in sei partite in questa stagione, mica male.

TURNO FAVOREVOLE – Con questo successo la squadra di Inzaghi può guardare positivamente alla finale di Supercoppa Tim contro il Torino di Longo, prevista per sabato prossimo alle ore 18 al Comunale di Torino. Le aquile approfittano della sconfitta della Ternana a Napoli e li agganciano al quinto posto in classifica – in attesa di conoscere il risultato tra Ascoli-Frosinone in programma domani –  a sole due lunghezze dal Lanciano battuto fuori casa dal Pescara fanalino di coda del girone C.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy