Al Shabab vs Lazio 0-0 | LAMPI DI IMMOBILE, CORSA-LUKAKU E SEMPRE RAVEL…

Al Shabab vs Lazio 0-0 | LAMPI DI IMMOBILE, CORSA-LUKAKU E SEMPRE RAVEL…

MARIENFELD – Primo test di allenamento per la truppa biancoceleste nella Foresta Nera. Inzaghi, contro gli arabi dell’Al Shabab, non può disporre di Lulic, Radu, Basta e Djordjevic rimasti a riposo a causa di affaticamenti muscolari dovuti ai carichi di lavoro. In difesa parte la coppia olandese molto collaudata De Vrij e Hoedt provata anche ad Auronzo di Cadore con Patric e Lukaku ai loro lati. In porta si accomoda Berisha, mentre in mediana il direttore d’orchestra è la luce perpetua Biglia supportato da Milinkovic e Parolo. In avanti Kishna e Keita hanno il compito di mandare in gol Ciro Immobile, all’esordio con la maglia della Lazio.

MERCATO – LAZIO, POSSIBILE SCAMBIO A SORPRESA!

INTESA LAZIO – Un regista come l’argentino Biglia detta i tempi ed è buona l’intesa anche tra Immobile e la mediana con cui dialoga molto. Bene anche Lukaku che spinge come un forsennato sulla fascia sinistra: l’occasione più ghiotta capita sui piedi di Milinkovic ma Hassan è bravo a respingere la conclusione del centrocampista serbo. L’attaccante di Torre Annunziata mostra di amare molto la profondità, bene anche Keita che fa impazzire l’out destro degli arabi e l’intesa anche tra i due si fa subito apprezzare: è lo stesso folletto partenopeo a propiziare quasi un autogol sul finire della prima frazione di gioco.

CAMBIO TUTTO – Nella ripresa Inzaghi effettua sei cambi per far ruotare la formazione. Dall’Olanda si passa al Brasile: il tecnico piacentino fa spazio alla coppia centrale Wallace Mauricio. La porta ritrova il suo padrone Marchetti, in regia si accomoda Murgia con Oikonomidis che prende il posto di Immobile, mentre Morrison fa rifiatare Marco Parolo. Un tridente offensivo quindi che non ha una punta centrale di riferimento con Oikonomidis e Keita a scambiarsi posizione insieme a Kishna per non dare punti di riferimento alla retroguardia dell’Al Shabab.

MERCATO – LA LAZIO PROVA IL COLPO GROSSO?

RAVEL SHOW – L’inglese sembra quello visto due anni fa nel pre campionato: gioca a tutto campo e mostra sprazzi della sua classe ma si sente l’assenza di un attaccante di peso che possa spostare gli equilibri. La squadra araba è molto spigolosa e spezzetta il gioco con una serie di falli, soprattutto Luvannor ha sempre qualcosa da ridire all’arbitro Stor. Il ritmo cala inevitabilmente nella ripresa e si avvia ad uno stanco 0 a 0. Inzaghi può appuntare il buon inserimento di Immobile alla prima con la maglia della Lazio e il ritorno dei big che hanno dato buone risposte sul campo. Prossimo test il 13 agosto contro il Borussia Monchengladbach: saranno i puledri a condurre la Lazio verso il primo appuntamento in campionato previsto il 20 agosto contro l’Atalanta di Gasperini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy