VITTORIA – Lazio, finchè c’è Biglia c’è speranza…

VITTORIA – Lazio, finchè c’è Biglia c’è speranza…

Anche Keita è meno pimpante del solito, resta sempre più decisivo nell’ultima mezz’ora. Ironia del destino, nel finale s’invola sulla fascia e mette al centro per Biglia. In rete, la solita meraviglia.

ROMA – Sull’attenti, Onazi ora è un soldatino di Pioli. Spara, colpisce e urla: “Sissignore!”. Abbraccio con Sergej di ferro, poi torna in trincea. Sembra quasi oltraggioso dirlo, ma Eddy è la miglior faccia biancoceleste in Europa in quest’avvio di stagione: col Leverkusen, per non dimenticare. Rispolverato dai tempi di Petkovic, Onazi-nale sventola come una bandiera in mezzo al campo. Lancia di continuo Felipe, poi al momento giusto si catapulta in area a prendersi il passaggio di ritorno: tiro a mezz’aria, rete all’angolino facile facile. Che non lascia scampo allo strepitoso Ruffier, miracoloso su una terribile capocciata di Hoedt. L’olandese poco più reattivo del solito e terribile Mauricio: l’ex Sporting (sostituito dopo 45’) s’addormenta su un calcio d’angolo e al 6’ regala il gol a Sall. Basta (colpevole però sul raddoppio francese) è costretto a metterci le pezze quando può. Anche quando, a fine primo tempo, la Lazio gioca in 10 e non riesce a chiudere il match con Mauri. Da vero “falso” nueve l’ex capitato si divora il vantaggio dopo un’illuminazione di Biglia, baciato dallo spirito di Veron.

 

SECONDA RIMONTA – Finché c’è Biglia, però c’è speranza. Non succedeva da quasi 10 mesi (col Parma, 2-1, 7 dicembre 2014), eppure nella ripresa per la seconda volta consecutiva – guarda caso col ritorno di Lucas – la Lazio riesce a rimontare una partita in questo 2015: punizione dell’argentino, uscita maldestra di Ruffier, Hoedt insacca con un bell’esterno. Mette il piede, lì dove rimane immobile il fantasma di Mauri. Alle spalle, forse un po’ stanco Milinkovic, ma la sua presenza è dura come la sua testa. Anche Keita è meno pimpante del solito, resta sempre più decisivo nell’ultima mezz’ora. Ironia del destino, nel finale s’invola sulla fascia e mette al centro per Biglia. In rete, la solita meraviglia.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy