Vittoria scaccia-pensieri: Luis Alberto abbatte i ciociari

Vittoria scaccia-pensieri: Luis Alberto abbatte i ciociari

Articolo pubblicato il 2 settembee alle 22:23

di redazionecittaceleste

 

di Lorenzo Ottaviani

 

ROMA – Partita più complicata del previsto per i biancocelesti, a causa di sfortuna e imprecisione in avanti. La Lazio batte il Frosinone dopo aver passato un tempo intero spingendo e non trovando la via del gol, ma alla fine è proprio Luis Alberto a risolverla ad inizio ripresa. Lo spagnolo era chiamato ad una gara di qualità e ha risposto presente forte e chiaro. Arrivano i primi tre punti del campionato biancazzurro, e le nubi che iniziavano ad assieparsi all’orizzonte si diradano.

 

TANTA, TANTA SFORTUNA

Lazio che vuole addentare subito la partita, persuasa a mettersi in tasca i primi tre punti della stagione. Già al quarto minuto quasi riesce a passare in vantaggio, ma la rete di Milinkovic viene annullata da Calvarese per fuorigioco. Passano tredici minuti e il grido del gol viene rotto nuovamente nella gola dei tifosi laziali: palo clamoroso di Parolo, che colpisce di testa su suggerimento di capitan Lulic. Lazio sfortunata anche in questo frangente. Al 21esimo minuto è ancora il Sergente a rendersi pericolosissimo, delizioso lo scambio con Immobile ma la conclusione del serbo è goffa e termina fuori dallo specchio. Risposta del Frosinone dopo 28 minuti di predominio biancoceleste, con Cassata che mette a sedere Wallace ma non riesce a concludere a rete in maniera efficace. Al 32′ occasione pazzesca ancora per la Lazio: nuovo pallone in mezzo di Lulic che serve Immobile, il quale fallisce incredibilmente l’appuntamento con il gol. Dopo un’altra opportunità per Ciruzzo e due ulteriori tiri insidiosi di Milinkovic da fuori, terminati di poco a lato, si chiude la prima frazione di gioco. Risultato ad occhiali al 45′.

 

NEL SEGNO DEL DIEZ!

Il secondo tempo inizia con la Lazio che ricomincia a cercare insistentetente la rete, e ci riesce. Al 48esimo è il 10 Luis Alberto a battere Sportiello con un preciso tiro di destro al volo. Vantaggio meritatissimo per i biancazzurri, che si scrollano un peso di dosso come emerge anche dall’esultanza dello spagnolo, che sa di liberazione. Nonostante qualche tentativo dei ciociari di raggiungere il pareggio, è ancora la squadra di Inzaghi ad andare vicina al raddoppio con Acerbi al minuto 63, che spara alto sopra la traversa da posizione favorevole. Il Frosinone nel finale cerca di trovare un episodio che possa permettergli di pareggiare, ma la Lazio si chiude senza incorrere in particolari rischi. La gara termina 1-0 per i capitolini, che iniziano a muovere la classifica con i primi tre punti del proprio campionato.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy