La Lazio Baseball apre le porte. Sesto:”Questa è la forza della Lazio” – FOTO

La Lazio Baseball apre le porte. Sesto:”Questa è la forza della Lazio” – FOTO

ROMA – “Era una discarica a cielo aperto, adesso si fa baseball. Questa è la forza della Lazio”, ci dice orgoglioso il presidente della Lazio Baseball, Giuseppe Sesto. Ieri, presso il nuovo campo di Via di Villa Lucina 12, nel cuore della Garbatella,è andato in scena il primo “Open Day”,…

 

ROMA – “Era una discarica a cielo aperto, adesso si fa baseball. Questa è la forza della Lazio”, ci dice orgoglioso il presidente della Lazio Baseball, Giuseppe Sesto. Ieri, presso il nuovo campo di Via di Villa Lucina 12, nel cuore della Garbatella,è andato in scena il primo “Open Day”, per avvicinare i giovani e le giovani a questa disciplina dalle chiare tinte a Stelle e Strisce. Un diamante venuto su in un paio di anni e grande opera di riqualificazione urbana. C’è tutto, uffici e spogliatoi spaziosi per le squadre e per gli arbitri, “rigorosamente bianco e celesti”, ci tiene a precisare il presidente. “Ripartiremo dalla serie C con i ragazzi e la serie B per quanto riguarda il Softball, ma il nostro obiettivo è quello di attrarre tante nuove leve tra i ragazzi e le ragazze del quartiere”, non manca anche qualche coniglio selvatico che sguazza libero sul prato, chi lo cattura può prenderlo, una sorta di forma di allenamento alternativo ma molto efficace. Il sorriso di Giuseppe si illumina quando arrivano i primi ragazzi e ragazze, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età.

Anche qualche mamma conduce i figli a chiedere informazioni per sapere come iscrivere i figli ai corsi che partiranno. Tutta la Lazio anni 70 e 80 si è messa a disposizione: “Per me è come tornare a casa – ci dice l’allenatrice Alessandra Cirelli – sono sempre stata tifosa della Lazio e ho vinto sei campionati italiani e una Coppa dei Campioni con la Lazio Baseball. Adesso stiamo iniziando la preparazione per la prossima stagione, con le ragazze il campionato dovrebbe partire ad aprile. Ma il nostro obiettivo più importante è quello di riempire il serbatoio delle giovanili con nuovi ragazzi e ragazze, mi piacerebbe proprio fare il direttore tecnico di questo nuovo progetto. Il baseball è uno sport molto divertente, dove si abbinano tante qualità fisiche e dove oltre alle qualità individuali ad emergere deve essere il gruppo”. Adesso tutti insieme si torna a conquistare un’altra base, ora la casa c’è, bisogna mettere il casco e battere un bel fuori campo sospinti dal battito di ali dell’aquila biancoceleste.

 

 

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy