Lazio nuoto super, espugnata Bogliasco

Lazio nuoto super, espugnata Bogliasco

Grande vittoria in chiave play off per le aquile che sbancano 10 a 7 la Vassallo. Ottima prova dell’ex Vespa: “Grande vittoria” e del gruppo di Formiconi che sale all’ottavo posto. Alla salvezza manca solo la matematica, ma l’obiettivo è un altro. BOGLIASCO- Nonostante le assenze e gli infortuni la…

Grande vittoria in chiave play off per le aquile che sbancano 10 a 7 la Vassallo. Ottima prova dell’ex Vespa: “Grande vittoria” e del gruppo di Formiconi che sale all’ottavo posto. Alla salvezza manca solo la matematica, ma l’obiettivo è un altro.

 

BOGLIASCO- Nonostante le assenze e gli infortuni la Lazio Nuoto stringe le maglie e conquista una vittoria fondamentale per la classifica alla terz’ultima di campionato.Vincendo 10 a 7 a Bogliasco, nell’anticipo della 20^ giornata di A1 di pallanuoto, le aquile si distanziano di 9 punti dalla zona salvezza, in attesa della matematica, ma soprattutto si riportano all’ottavo posto con la concreta possibilità di decidere il proprio destino per quel che concerne l’ingresso nei play off. I capitolini superano infatti proprio la formazione di Bettini e agganciano il Como in graduatoria grazie ad un successo arrivato senza l’infortunato Cannella e con Di Rocco sceso in acqua nonostante i punti di sutura al naso. Ottima prova dell’ex Vespa fra i pali mentre top scorer fra i suoi è stato Alessandro Calcaterra, autore di una tripletta.

 

MAI SOTTO- Prime battute di studio con Vespa che chiude bene mentre i biancocelesti mancano in fase offensiva fino alla seconda superiorità numerica che Africano stampa sul palo. Il primo gol dell’incontro arriva poco dopo con il destro a botta sicura di Calcaterra su assist di Samuels. Il match cambia marcia e subito Di Somma trova il pari (1-1). Di nuovo il numero 10 biancoceleste manda avanti i suoi, ancora con l’uomo in più, mentre Africano, dopo un ottimo intervento di Prian, tenta l’allungo frenato però a 10 secondi dalla fine del parziale da una splendida girata di Deserti (2-3). Si riparte con il sinistro di De Trane che ristabilisce l’equilibrio, Gianni non ci sta e segna il nuovo vantaggio difeso da due ottimi interventi di Vespa. Ne approfitta capitan Vittorioso con il solito destro improvviso (3-5). Di Rocco è vivace, ruba un paio di palloni e tiene alla grande in difesa con la collaborazione del portiere laziale. A pochi istanti dall’intervallo lungo Samuels segna ma il gol viene annullato per un’espulsione che agli ospiti, a quel punto, serve a poco. Al cambio di vasca il primo a rompere gli indugi è ancora De Trane regalando un po’ di fiducia ai suoi che con Di Somma riacciuffano il pareggio (5-5). A suonare la carica è allora il capocannoniere Vittorioso lanciato in controfuga per la doppietta personale. Gol quasi in fotocopia, pochi istanti dopo, per Colosimo che regala il più due a 8 minuti dal termine (5-7). Nell’ultimo quarto la Lazio non concede spazi, nuovamente un ottimo Vespa chiude la porta permettendo prima a Samuels e a seguire a Colosimo (ancora in controfuga), di trovare il massimo vantaggio (5-9) chiudendo virtualmente i giochi. Di Somma prova a tenere a galla i suoi realizzando la tripletta personale ma lo imita Calcaterra che con una rovesciata segna il terzo gol personale. Deserti è l’ultimo a mollare (7-10), ma la sostanza non cambia.

 

Pierluigi Formiconi allenatore Lazio Nuoto: “Siamo molto soddisfatti, abbiamo condotto la gara facendoli rientrare un paio di volte ma tornando avanti subito dopo. Questa partita è simile a molte che abbiamo perso non per colpa nostra, oggi abbiamo avuto un buon arbitraggio e grazie ai nostri meriti siamo riusciti a prendere tre punti fondamentali, sono molto contento dei ragazzi anche perché eravamo in parte rimaneggiati. Vespa ha fatto molto bene, ma il gruppo in generale si è dimostrato all’altezza di questa trasferta, adesso dipendiamo da noi stessi, io non voglio mai perdere e mi dispiace pensare che la classifica è diversa da quella che avremmo dovuto avere ma ora possiamo e dobbiamo prenderci i play off”.

 

Lorenzo Vespa portiere della Lazio Nuoto: “Nonostante le difficoltà avute in settimana, questa piscina difficile, con un pubblico caldo, abbiamo comunque imposto il nostro gioco dietro, non abbiamo commesso errori sciocchi come ci aveva chiesto Pier. Questa vittoria fa morale, ci riporta all’ottavo posto e adesso ci giochiamo le nostre chance per giocarci una stagione che anche per demeriti nostri non è stata sempre esaltante. Devo dire grande prova di gruppo, oggi ci siamo aiutati molto fra noi, le uniche disattenzioni sono arrivate quando li abbiamo fatti recuperare ma siamo stati bravi a riprendere subito l’incontro. Il calendario del Como ora è piuttosto complicato e siamo avanti al Bogliasco, quindi dobbiamo preparare al meglio la prossima sfida in casa con la Canottieri subito dopo la sosta”.

 

Adesso la lunga sosta prima della ripresa prevista l’11 aprile quando al Palazzetto della Lazio Nuoto arriverà la Canottieri in un nuovo e avvincente scontro diretto.

 

Per la foto si ringrazia  Andrea Leoni www.rarinantesbogliasco.it

 

R.N.BOGLIASCO-S.S. LAZIO NUOTO 7-10

R.N.BOGLIASCO: Prian E. , De Trane M. 2, Di Somma A. , Gavazzi F. , Di Somma E. 3, Ravina R. , Loomis S. , Monari M. , Boero G. , Guidaldi G. , Bianchi Filippo , Deserti A. 2, Pellegrini P. . All. Bettini

S.S. LAZIO NUOTO: Vespa L. , Samuels Joshua 1, Di Rocco L. , Africano R. 1, Gianni G. 1, Colosimo F. 2, Sacco Ludovico , Vittorioso A. 2, Leporale M. , Calcaterra A. 3, Maddaluno R. , Mele A. , Correggia V. . All. Formiconi

Arbitri: Collantoni e Colombo

Note

Parziali: 2-3 1-2 2-2 2-3 Uscito per limite di falli Boero (B) nel quarto tempo. Ammonito Formiconi (all. Lazio) nel secondo tempo per proteste.

Superiorità numeriche: Bogliasco 2/7 e Lazio 4/10. Spettatori 300 circa

 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy