Lazio calcio a 8, un pareggio che sa di sconfitta

Lazio calcio a 8, un pareggio che sa di sconfitta

Un peccato. Il pareggio della Lazio Calcio a 8 contro la Roma Internazionale per 3 a 3 suona comeuna sconfitta in casa biancoceleste. La seconda vittoria consecutiva sembrava ad un passo e avrebbeaiutato non poco in chiave classifica, avvicinando la Lazio al treno delle prime quattro. Il fatto che si…

Un peccato. Il pareggio della Lazio Calcio a 8 contro la Roma Internazionale per 3 a 3 suona comeuna sconfitta in casa biancoceleste. La seconda vittoria consecutiva sembrava ad un passo e avrebbeaiutato non poco in chiave classifica, avvicinando la Lazio al treno delle prime quattro. Il fatto che si veda questo pari come due punti buttati e non come un punto guadagnato non deve far presagire presunzione, ma semplicemente delusione. Dopo esser stati sotto per ben due volte, il gol del 3 a 2 all’ottavo minuto del secondo tempo aveva fatto presagire un risultato diverso, anche alla luce delle pochissime palle goal concesse agli avversari. La beffa del pari a cinque minuti dalla fine della partita deve però servire a capire, se non fosse ancora chiaro, che la gestione del risultato è troppo importante. Per di più una partita non chiusa è una partita che non è detto si vinca. La gara di stasera lo dimostra. Che il punto di stasera serva da lezione.

La Gara – Primi due minuti di pressing biancoceleste, con due occasioni capitate sui piedi di Cioeta e Asta, imprecisi nelle conclusioni. Però, al 3’ minuto Aureli esce in anticipo sull’attaccante della Roma Internazionale, ma scivola consegnando un facile gol agli avversari. La reazione della Lazio arriva subito, prima al 4’ con Della Ciana (esordio stagionale per il centrocampista biancoceleste) che con un tiro da fuori per poco non c’entra il bersaglio, e poi al 10’ con Quagliariello, anche lui vicino al goal con una conclusione da fuori area. La partita continua spezzettata e con poche azioni fino al ventesimo minuto, quando Crielesi approfitta di un erroraccio difensivo della Roma Internazionale per portare i suoi sull’1 a 1. La gioia del goal laziale dura appena tre minuti, perché al 23’ su una mischia in area biancoceleste la Roma Internazionale si riporta nuovamente avanti: 2 a 1. Anche stavolta la reazione c’è e non tarda ad arrivare, ma è frutto di una giocata eccezionale. Al 25’, infatti, un lancio lungo verso l’area d’attacco della Lazio viene raccolto da Asta che, spalle alla porta, si sposta il pallone col petto verso il centro del campo e dalla trequarti di campo fa partire un
destro al volo che trafigge il portiere avversario insaccandosi sotto la traversa. Applausi per il bomber biancoceleste e si va all’intervallo sul pari.Il secondo tempo si apre subito con un’occasionissima per la Lazio, con Crielesi che a due passi
dalla porta spara il pallone addosso la portiere in uscita disperata. All’8’ i ragazzi di Patassini vanno in vantaggio: Quagliariello lanciato verso la porta tentenna troppo favorendo l’uscita del portiere, ma dopo un rimpallo il centrocampista si ritrova la palla sul piede destro e insacca la rete del 2 a 3. Servirebbe solo la gestione della palla e in effetti fino al ventesimo del secondo tempo nessuna occasione avversaria impensierisce il portiere biancoceleste Silvestri che, al 20’, respinge corto un pallone diretto in porta subendo il gol del 3 a 3 per mano dell’attaccante avversario, lesto a spingere il pallone in porta di testa. Nelle battute finali la Lazio potrebbe tornare sopra nel punteggio ma Della Ciana, lanciato in
contropiede, non si accorge di avere tre compagni di fianco e un solo difensore avversario di fronte e opta per una conclusione dalla distanza che si infrange sul difensore avversario. Il triplice fischio finale consegna alla squadra di mister Patassini un punto. Troppo poco.

Andrea Frollà – Responsabile Ufficio Stampa S.S. Lazio Calcio a 8
Sito web: www.sslaziocalcioa8.it Email: ufficiostampa@sslaziocalcioa8.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy