Ag. Alfaro: ‘C’è il Chievo, ma..’

Ag. Alfaro: ‘C’è il Chievo, ma..’

Roma – Nella lista dei sicuri partenti, oltre a Foggia, Sculli, Carrizo, Zauri e Matuzalem, c’è anche Emiliano Alfaro. Fin ora Lotito e Tare non hanno trovato la giusta alchimia con i club che hanno cercato l’approccio, fermi sulla posizione del solito prestito oneroso o di una comproprietà sulla base…

Roma – Nella lista dei sicuri partenti, oltre a Foggia, Sculli, Carrizo, Zauri e Matuzalem, c’è anche Emiliano Alfaro. Fin ora Lotito e Tare non hanno trovato la giusta alchimia con i club che hanno cercato l’approccio, fermi sulla posizione del solito prestito oneroso o di una comproprietà sulla base di due mlioni di euro per la metà. Cifre che hanno per ora bloccato l’uscita dell’attaccante, seppur qualche società sia rimasta ancora attaccata al carro, come confermato dal suo procuratore: “C’è un interesse da parte del Chievo, ma anche altri club si sono avvicinati a lui. Vediamo che succederà di qui alla fine del mercato – Racconta Vincenzo  d’Ippolito ai microfoni di RadioRadio – Questa sua parentesi alla Lazio non è stata fortunata, però è un attaccante che ha sempre fatto doppia cifra. I gol li ha sempre fatti, certo non stiamo parlando di un super campione, ma se troverà una squadra che gli darà fiducia continuerà a farli. In Uruguay ne ha segnati una cinquantina”. In Italia invece, fin ora, non ha convinto critica e dirigenza, che per lui nel mercato di Gennaio aveva investito 2.8 milioni sul calciatore.

Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy