LE VOCI – Ag.Anderson: “Solo la Lazio nella testa”

LE VOCI – Ag.Anderson: “Solo la Lazio nella testa”

ROMA – “Felipe è un grandissimo talento oltre che una persona fantastica. È un ragazzo educato e con la testa sulle spalle. Arriverà a grandi livelli perché è un ragazzo dai valori importanti, può essere un esempio per i ragazzini e per un calcio che deve crescere e migliorare. Le…

ROMA – “Felipe è un grandissimo talento oltre che una persona fantastica. È un ragazzo educato e con la testa sulle spalle. Arriverà a grandi livelli perché è un ragazzo dai valori importanti, può essere un esempio per i ragazzini e per un calcio che deve crescere e migliorare. Le sue giocate non serve che le commenti, è la persona e i valori umani che stupiscono”. Eccole, le parole dell’agente di Felipe Anderson, Stefano Castagna. Intervenuto ai microfoni di RadioSei, si è concesso per una lunga intervista riguardante la stella della Lazio. “Il progetto biancoceleste è a medio-lungo termine – dice – sono stati acquistati giovani come Felipe e de Vrij, o talenti come Strakosha e Keita, ragazzi che saranno campioni in futuro. La Lazio sta dimostrando di essere un gruppo che può migliorare molto. La testa e il cuore di Felipe in questo momento sono rivolti alla Lazio, lui vuole lavorare per traguardi importanti, non pensa a cose future che in questo momento non ci sono. La Lazio è un club importante che fa le cose fatte per bene. La sua testa è rivolta al progetto biancoceleste”. Castagna prosegue: “Al suo arrivo in Italia ripetevo che il primo anno è sempre complicato, anche per i più talentuosi. Si arriva da una realtà diversa e da una cultura lavorativa differente. Tutti i più grandi campioni hanno avuto un periodo di ambientamento tutt’altro che facile. Lui ha lasciato le stampelle poco prima di arrivare in Italia, non ha fatto la preparazione. Ma è un ragazzo molto intelligente, ha una famiglia con dei valori ben solidi che lo supporta. La scelta di venire alla Lazio è stata molto importante, è un club che l’ha voluto fortemente e gli ha dato la possibilità di lavorare tranquillamente, l’ha aspettato. Per un ragazzo giovane questo è molto importante. Non ci siamo abbattuti prima e non ci esaltiamo adesso. Siamo contenti che il lavoro svolto lo sta ripagando, ha ancora margini di miglioramento importanti. Con questa voglia i progressi arriveranno”.

 

Sul rinnovo: “C’è un discorso avviato con la società: i rapporti sono molto buoni – anche perchè il club lo ha protetto nei momenti di grande difficoltà – ma è ovvio che ognuno fa i propri interessi. L’obiettivo comune è arrivare a un accordo, poi che sia tra cinque o dieci giorni non importa molto. C’è la volontà di sistemare tutto e fare le cose fatte per bene, non vedo particolari problemi”. Ma quanto vale Felipe? Il valore di mercato lo fanno le prestazioni. Se continuerà così verranno a vederlo i top club, questo è normale. Non c’è una cifra prestabilita, lui vuole raggiungere obiettivi importanti con la Lazio, non pensiamo ad altro. Champions? Tutti vogliono ascoltare quella musica… sarebbe una cosa sicuramente molto importante, speriamo venga raggiunta, la Lazio può riuscirci”. Chiosa finale su Raiola, che pare aver messo gli occhi proprio sul giovane Felipe: “Molti parlano di Felipe perché è un ragazzo che sta facendo molto bene ed è sotto gli occhi di tutti. Siamo in democrazia, è giusto che tutti parlino. A me, di parlare degli altri non interessa”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy