BIGLIA – Lucas è atterrato a Roma: che mazzata, potrebbe saltare 4 partite!

BIGLIA – Lucas è atterrato a Roma: che mazzata, potrebbe saltare 4 partite!

I medici argentini confermano: lesione di primo grado Il regista salterà 4 gare, può tornare per Lazio-Milan

1 Commento
Biglia

– AGGIORNAMENTO ORE 12.40 – Alle 6.40 di questa mattina Lucas Biglia è sbarcato a Roma: nelle prossime ore l’argentino dovrebbe sottoporsi a nuovi esami presso la clinica di riferimento biancoceleste.

21 OTTOBRE, AGGIORNAMENTO ORE 8.00 – E’ ufficiale: Biglia si è stirato. L’annuncio l’ha dato la Federazione argentina tramite Twitter, gli esami effettuati in Sudamerica hanno evidenziato una «lesione di primo grado del muscolo pettineo». Coscia destra o sinistra? Non si sa quale sia interessata, negli ultimi tre giorni s’è fatta una gran confusione, la versione è cambiata più volte. Biglia è out, questo conta. E’ rientrato in Italia, lo staff medico laziale lo sottoporrà a nuovi controlli nelle prossime ore, serviranno per confermare la diagnosi e fissare i tempi di rientro. Infortuni simili si risolvono nel giro di 15-20 giorni. Biglia – analizza il Corriere dello Sport – salterà il match con il Sassuolo (domenica 18 ottobre), l’andata con il Rosenborg (giovedì 22 ottobre), la sfida con il Torino (domenica 25 ottobre) ed è a rischio per Atalanta-Lazio del 28 ottobre. Pioli spera di riaverlo per Lazio-Milan dell’1 novembre, nella settimana successiva i biancocelesti giocheranno anche in Norvegia (5 novembre) e contro la Roma (8 novembre).

11 OTTOBRE, AGGIORNAMENTO – A confermare tutto – riguardo l’infortunio di Biglia – ci pensa anche l’Argentina stessa, con un comunicato ufficiale. “Il centrocampista della Lazio ha riportato una lesione di primo grado al muscolo pettineo della coscia destra e continuerà il recupero dell’infortunio nel proprio club”.

11 OTTOBRE – Non è possibile, s’è fatto male di nuovo. Biglia tornerà oggi in Italia, è a rischio stiramento, il sospetto è che sia interessato l’adduttore della coscia sinistra. Sarà visitato dai medici della Lazio, effettuerà esami strumentali. I tempi di rientro dipendono dalla gravità dell’infortunio, se sarà riscontrata una lesione di primo grado non giocherà contro il Sassuolo e dovrà stare fermo almeno 15 giorni: salterebbe anche Lazio-Rosenborg del 22 ottobre, Lazio-Torino di domenica 25 e Atalanta-Lazio del 28 ottobre. Nella settimana seguente la Lazio affronterà il Milan all’Olimpico (1 novembre), il Rosenborg in Norvegia (5 novembre) e la Roma (8 novembre). Ogni sua assenza è devastante.

La ricostruzione. Biglia venerdì è stato controllato dai medici dell’Argentina, l’hanno sottoposto a cure fisioterapiche. Dal Sudamerica sono arrivate notizie confuse, da Formello hanno confermato i sospetti. I media sudamericani in un primo momento avevano fatto riferimento ad un affaticamento, niente di più. Ha fatto testo il profilo Twitter della Selección. Il primo annuncio ha riguardato lo stop dell’argentino, l’assenza nell’allenamento svolto 24 ore dopo la sconfitta con l’Ecuador. L’aggiornamento è servito per conoscere i dettagli: «Biglia è stato sottoposto a trattamento fisioterapico e a controlli dopo aver accusato dolori alla regione inguinale sinistra. Sarà controllata l’evoluzione del caso clinicamente ed ecograficamente». Biglia e i medici della Lazio si sono sentiti telefonicamente, hanno concordato il rientro a Roma, il giocatore ha lasciato il ritiro ieri. Pioli trema e impreca, aveva appena recuperato il suo regista, il suo capitano. Con lui s’era vista un’altra Lazio, la versione più vicina a quella dell’anno scorso. Con lui s’era vinto in trasferta, s’era ritrovato equilibrio. Con Biglia in campo, in questi primi due mesi, s’è sempre vinto in campionato e in Europa, l’unica sconfitta risale alla finale di Supercoppa con la Juve. Non c’è mai pace a Formello, l’infermeria s’era svuotata, ha riaccolto Djordjevic e Biglia. Sono sfortunati, non c’è dubbio. Ma sono anche soggetti ad infortuni, spesso muscolari. 

11 OTTOBRE, AGGIORNAMENTO ORE 00.00 – Arrivano buon notizie dall’Argentina circa le condizioni fisiche di Lucas Biglia, centrocampista della Lazio. Come riferito da Olé e riportato da tmw, infatti, per il nazionale albiceleste si tratterebbe solo di un sovraccarico muscolare che gli farà saltare il match contro il Paraguay. Al ritorno a Roma previsti per lui nuovi controlli.

10 OTTOBRE, AGGIORNAMENTO ORE 15.00 – Purtroppo, continuano le preoccupazioni per Lucas Biglia.Lo staff medico della Nazionale Argentina ha comunicato attraverso il proprio sito web che il calciatore biancoceleste si è sottoposto alle dovute cure fisioterapiche per un dolore alla regione inguinale sinistra. A seguito di ulteriori accertamenti, l’argentino potrebbe tornare nelle prossime ore a Roma per sottoporsi ai controlli della clinica di riferimento del club. Per capire se potrà o meno essere disponibile per il match col Sassuolo.

(Pubblicata ieri 10/10) ROMA – Tutti in ansia per Biglia. Le tre partite di seguito con la Lazio, dopo un lungo infortunio. Ovviamente ora è parecchio affaticato. A far scattare l’allarme è l’Argentina dall’altra parte dell’oceano: Lucas ha avvertito un fastidio all’inguine della coscia destra, oggi non si è allenato con la Selecciòn. E’ in dubbio per la sfida di martedì contro il Paraguay, valida per i mondiali in Russia del 2018. Ma a questo i tifosi biancocelesti e la stessa società incrociano le dita affinché non scenda mai e poi mai in campo con la sua Nazionale. La Federazione argentina, tramite un messaggio su Twitter, ha intanto comunicato che nella giornata di domani continuerà a valutare l’evoluzione delle condizioni del centrocampista.

Cittaceleste.it

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. antoniaca - 2 anni fa

    Vorrei dire agli amici di gazzetta.it che pubblicare i commenti di chi gode per l’infortunio di
    un giocatore avversario, senza dare alcuna possibilità di risposta che non cada nella volgarità,
    alimenta solo l’odio e impoverisce la libertà di parola. Poiché nessuno leggerà questo commento
    il mio resterà solo uno sfogo. Grazie a cittaceleste.it per avermene data la possibilità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy