RITIRO – Petko docet: Cancellare e ripartire – VIDEO –

RITIRO – Petko docet: Cancellare e ripartire – VIDEO –

AURONZO DI CADORE – Ripresa ore 17, puntualissimi, dopo il bagno di folla di Petkovic e Olympia che hanno ufficialmente inaugurato l’area dedicata a bambini e famiglie. Seduta pomeridiana all’insegna del lavoro atletico, preceduta da un lungo preambolo in palestra e strutturata attraverso esercizi di potenziamento muscolare. Il pallone, ampiamente…

AURONZO DI CADORE – Ripresa ore 17, puntualissimi, dopo il bagno di folla di Petkovic e Olympia che hanno ufficialmente inaugurato l’area dedicata a bambini e famiglie. Seduta pomeridiana all’insegna del lavoro atletico, preceduta da un lungo preambolo in palestra e strutturata attraverso esercizi di potenziamento muscolare. Il pallone, ampiamente utilizzato in mattinata, ha lasciato spazio a palle mediche, ostacoli e bilancieri. La sensazione è che possa andare in scena un metodo di preparazione sull’orma dell’anno precedente, con una prima metà del ritiro dedicata alla parte atletica e la seconda con un focus su quella tattica.

SUPERLAVORO –  E si lavora durissimo in quel d’Auronzo, già dal primo giorno. Il tecnico ha deciso di partire subito forte, perchè ‘‘Bisogna resettare tutto l’entusiasmo della sbornia di Coppa”. Detto, fatto: sei ore abbondanti di lavoro per la compagine biancoceleste, inclusa la corsa attorno al lago di stamane. Una giornata di fatica allietata, si fa per dire, dalla partitella finale, con tre team a sfidarsi su campo ridotto 8vs8. Si è rivisto Tounkara, che dopo il fastidio alla zona dell’aduttore avvertita stamane, si è allenato a ritmi blandi. Per lui un semplice e probabile affaticamento.

PRIMI GOL – Ha partecipato insieme al suo amico e compagno di Primavera Keita, autore di una rete da applausi, tanti quanti gli spettatori presenti sugli spalti: Doppio passo, portiere a sedere e pallone depositato in tutta calma alle spalle di Strakosha. Gli ha prontamente risposto proprio Tounkara, che da avversario ha segnato accorciando le distanze. In gol anche Mauri, Klose, Lulic (doppietta per lui) e il redivivo Alfaro, autore del primo gol in assoluto di questo ritiro. Fra sorprese, conferme e meteore, è così archiviata la prima lunghissima quanto intensa giornata di lavoro. Ore 19:45: finalmente la meritata doccia.

F.P.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy