Berisha, che disastro! Sempre battuto nelle amichevoli estive

Berisha, che disastro! Sempre battuto nelle amichevoli estive

ROMA – “Voglio diventare il numero uno della Lazio”, gridava in patria qualche tempo fa Etrit Berisha. Come si direbbe a Roma: “Troppe pagnotte deve ancora magnà”. L’estremo albanese ha subito gol in tutte le amichevoli estive disputate fino a questo momento dalla Lazio. Il 100% dei gol subiti dalla…

ROMA – “Voglio diventare il numero uno della Lazio”, gridava in patria qualche tempo fa Etrit Berisha. Come si direbbe a Roma: “Troppe pagnotte deve ancora magnà”. L’estremo albanese ha subito gol in tutte le amichevoli estive disputate fino a questo momento dalla Lazio. Il 100% dei gol subiti dalla squadra di Pioli in questa pre-season passano sotto le braccia e le gambe di “Iceman” che si scoglie come neve al sole, al cospetto degli imbattuti Guerrieri e Marchetti. Contro il Sigma Olomouc è stato davvero imbarazzante: sull’autogol di Cataldi è stato immobile, poi ha subito un gol sul proprio palo, mandando in porta la seconda rete. Contro il Vicenza, parte un po’ in ritardo sulla conclusione di Vita. Anche nella debacle contro l’Anderlecht, non è esente da colpe, in coabitazione con la premiata ditta Gentiletti/Mauricio. C’è gloria anche per un muratore veneto che sigla il gol della bandiera ed epico per la Top 11 del Cadore. Lo score parla di 8 reti subite in 4 partite, una media di due gol a partita. Per Grigioni c’è ancora tanto da lavorare, sia nei fondamentali che nell’utilizzo dei piedi, dove l’albanese appare ancora in difficoltà. Intanto Guerrieri, figlio della Lazio da quando aveva 13 anni, medita il sorpasso.

 

Cittaceleste.it