BOOOM – Laziali scatenati per il match col Verona

BOOOM – Laziali scatenati per il match col Verona

ROMA – La Lazio gioca bene e vince, l’Olimpico torna a riempirsi. I grandi risultati della squadra di Stefano Pioli hanno riacceso la passione dei tifosi, accorsi in massa al botteghino per assicurarsi un biglietto per la sfida in programma domani sera contro il Verona. Non proprio la partita più…

ROMA – La Lazio gioca bene e vince, l’Olimpico torna a riempirsi. I grandi risultati della squadra di Stefano Pioli hanno riacceso la passione dei tifosi, accorsi in massa al botteghino per assicurarsi un biglietto per la sfida in programma domani sera contro il Verona. Non proprio la partita più affascinante della stagione, ma le 5 vittorie consecutive hanno scatenato una giustificata euforia.

L’ultimo dato disponibile ieri sera parlava di circa 18mila biglietti venduti, che vanno a unirsi agli oltre 17mila abbonati per un totale provvisorio già superiore alle 35mila unità. Il trend delle ultime 72 ore – circa 4mila tagliandi staccati in media ogni giorno – fanno ben sperare la società biancoceleste, nonostante ieri sia scaduta la promozione per curve e distinti (da oggi costeranno 18 euro e non più 14): la soglia dei 40mila spettatori è a portata di mano, il record stagionale fatto segnare nel big match dello scorso novembre contro la Juve (42.500 tifosi presenti anche grazie a una folta rappresentanza bianconera) non è impossibile da raggiungere.

 

Sembra incredibile, considerando anche la media degli spettatori presenti in stagione nell’Olimpico biancoceleste, di poco superiore alle 30mila unità. Ma è tutto vero. Tra i meriti della Lazio di Pioli c’è anche, anzi soprattutto quello di aver riacceso la passione nei tifosi. Il terzo posto in classifica ha scatenato i sogni Champions, traguardo inimmaginabile la scorsa estate. La crisi della Roma, distante ormai un solo punto in classifica, ha fatto il resto: con una vittoria contro il Verona e un contemporaneo passo falso dei giallorossi sul campo del Cesena, domani sera i tifosi presenti all’Olimpico potrebbero festeggiare un clamoroso quanto inatteso sorpasso al secondo posto.

Per Mauri e compagni, però, è vietato abbassare la soglia dell’attenzione. I precedenti tra Pioli e il tecnico dei veneti Mandorlini – mai sconfitto dal collega biancoceleste – e soprattutto il buon momento degli scaligeri, reduci da 4 risultati utili consecutivi, non vanno sottovalutati. E poi c’è un altro dato da tenere in considerazione: contro Verona, Cagliari, Empoli, Juventus e Chievo – vale a dire le prossime cinque avversarie in campionato – la squadra di Pioli ha raccolto appena 5 punti nel girone d’andata. Distrarsi ora, quando la Lazio ha ritrovato anche l’affetto dei tifosi, sarebbe davvero imperdonabile. (Il Tempo)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy