Caicedo e la prima con la Lazio, tra scetticismo e voglia di stupire

Caicedo e la prima con la Lazio, tra scetticismo e voglia di stupire

L’attaccante ecuadoregno partirà dal primo minuto contro il Vitesse, tutti gli occhi saranno puntati su di lui

di Simone Cesarei

ROMA- Una pantera a Roma. Felipe Caicedo è arrivato nella Capitale in estate per circa 6 milioni di euro per sostituire Filip Djordjevic, alla fine rimasto ugualmente alla Lazio, nel ruolo di vice Immobile, sperando di avere maggior fortuna del suo predecessore. “Ho tanta fame, questa è una grande chance per me per rilanciarmi dopo una stagione non positiva. Farò vedere tutto quello che non ho fatto vedere l’anno scorso, assist e reti”, queste le sue parole appena sbarcato a Roma. Caicedo ha fame, vuole aiutare la Lazio a volare sempre più in alto, vuole far ricredere coloro che hanno visto il suo acquisto come l’ennesimo colpo al risparmio dell’era Lotito. E’ tanta infatti in città l’attesa di vedere se veramente Felipao è all’altezza della Lazio. Sicuramente la sua fisicità potrà dare una mano ad Inzaghi nelle partite più rognose e difficili da sbloccare, e non è un caso che finora lo abbia fatto entrare contro la Spal, gara terminata a reti inviolate, e contro il Chievo, partita che solamente Sergej quasi allo scadere è riuscito a risolvere con un super gol da fuori. Il suo fisico possente e il suo fiuto del gol saranno sicuramente utili alla causa biancoceleste, con Inzaghi che non solo potrebbe schierarlo al posto di Immobile, ma anche in coppia con l’attaccante napoletano, che sarebbe cosi libero di svariare su tutto il fronte offensivo avendo come riferimento l’ecuadoregno. Domani sera contro il Vitesse arriva la prima vera occasione per Caicedo di dimostrare che l’investimento della dirigenza laziale è stato azzeccato, e far ricredere gli scettici.

VITESSE

Caicedo

Contro una squadra giovane e con poche partecipazioni europee come quella olandese, la sua esperienza anche a livello internazionale sarà sicuramente utile. Per dimostrare di essere molto più di un’alternativa, per meritare la maglia della Lazio: le motivazioni di certo non mancano. Quella di domani sera in Europa League è una partita in cui di deve vincere e convincere. Sarà l’occasione per vedere all’opere le cosiddette “seconde linee”. Nella rifinitura di stamattina a Formello infatti, sono diverse le indicazioni date da Inzaghi sulla gara di domani. La novità più importante è quella che vede Lucas Leiva a guidare la difesa, non un ruolo insolito per il brasiliano che più volte a Liverpool è stato schierato come difensore centrale. Nel 3-5-1-1 di Inzaghi sarà lui a guidare la difesa, mentre ai suoi lati agiranno Bastos e Luiz Felipe. A guidare il centrocampo ci sarà il debutto di Davide Di Gennaro, altro nuovo acquisto del mercato estivo, mentre Parolo e Murgia completeranno il reparto, con Marusic e Lukaku che agiranno sulle corsie. In attacco l’insostituibile Luis Alberto giocherà alle spalle di Caicedo, appunto. La pantera è pronta alla prima preda, in terra olandese.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy