Stasera, l’ora del CUORE! LIVE dalle 21

Stasera, l’ora del CUORE! LIVE dalle 21

Ci siamo. Anche quest’anno cittaceleste.it in collaborazione con la S.S. Lazio darà vita alla sua serata di solidarietà. Nacque tutto (quasi) per gioco due anni fa quando ci ritrovammo in cento fedelissimi per raccogliere fondi per poter far operare la nostra piccola amica Cristina che aveva bisogno di un intervento…

Ci siamo. Anche quest’anno cittaceleste.it in collaborazione con la S.S. Lazio darà vita alla sua serata di solidarietà. Nacque tutto (quasi) per gioco due anni fa quando ci ritrovammo in cento fedelissimi per raccogliere fondi per poter far operare la nostra piccola amica Cristina che aveva bisogno di un intervento delicatissimo negli stati uniti per potersi riappropriare della una indipendenza motoria. Visto il successo dell’iniziativa decidemmo di replicare alzando l’asticella. E lo scorso anno ci ritrovammo in un locale molto più grande per poter soddisfare il nostro obiettivo: l’acquisto di un Polisonnigrafo. Uno strumento donato al Bambin Gesù di Palidoro utile alla misurazione dell’attività notturna di bambini affetti da disturbi nel sonno. Quest’anno invece ci ritroveremo al Billions per un progetto ancora più ambizioso: l’acquisto di defibrillatori. L’idea frullò nella testa del sottoscritto dopo la morte del povero giocatore del Livorno Piermario Morosini che, molti dissero, poteva essere evitata se ci fosse stato l’intervento più celere ed immediato di un defibrillatore in campo. L’ho ritenuta una morte così assurda che da allora non ho fatto altro che pensare a come poter dare una mano, nel mio piccolo ovviamente, a tutti quei campi di calcio dislocati nella città e nella regione che ospitano i “nostri” figli. La risposta è stata entusiasmante. Sia dalla Lazio, alla quale donerò personalmente un defibrillatore, che dalle istituzioni. Visto che per mezzo del delegato allo sport del Comune di Roma, Alessandro Cochi, non solo ho ricevuto il patrocinio alla serata ma anche i corsi di formazione gratuiti all’uso del defibrillatore. E’ ovvio. Parliamo di uno strumento facile da usare ma senza praticità rischierebbe di diventare un pezzo di “ferro” inutile e per certi versi anche dannoso. Ci ritroveremo dunque stasera a partire dalle ore 20 per dare forma a quest’ennesimo sogno. E’ vero, una mia idea. Ma irrealizzabile senza l’aiuto dei “miei” ragazzi e di tutta la gente che mi vuole bene…

Stefano Benedetti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy