CONFERENZA – Lotito: ”Abbiamo fatto un acquisto per…”

CONFERENZA – Lotito: ”Abbiamo fatto un acquisto per…”

FORMELLO – Giornata ricca di voci al centro sportivo biancoceleste, dove oltre alla presentazione ufficiale di Pereirinha e la conferenza pre-partita di Genoa-Lazio presenziata da Petkovic, a breve parlerà anche il presidente Lotito, accompagnato da Igli Tare. La coppia dei massimi dirigenti è attesa nei prossimi minuti. Presumibilmente sarà quello…

FORMELLO – Giornata ricca di voci al centro sportivo biancoceleste, dove oltre alla presentazione ufficiale di Pereirinha e la conferenza pre-partita di Genoa-Lazio presenziata da Petkovic, a breve parlerà anche  il presidente Lotito, accompagnato da Igli Tare. La coppia dei massimi dirigenti è attesa nei prossimi minuti. Presumibilmente sarà quello del calciomercato il tema più caldo, vivete con noi l’evento attraverso la nostra diretta scritta.

Ha una risposta nei confronti dell’ambiente dopo la chiusura del mercato?

“Sono sorpreso dell’amarezza delle persone, perchè significa non riconoscere la bontà del lavoro fatto. Questa è una squadra che è in finale di coppa Italia, terzi in classifica e in corsa per l’Europa. Io dico sempre: il pallone per tutti, il calio per pochi. Non voglio fare paragoni, ma bisogna che la gente e i mezzi di informazione siano coerenti. Si diceva che dovevamo sfoltire la rosa quest’estate, perchè era extralarge e non ci consentiva di lavorare al megklio. la nostra rosa è importante e soprattutto compatta. IOo ho sempre detto che avrei messo una cililiegina sulla torta se fosse stato possibile, da qui poi a chiedere. Io sono un presidente-.tifoso, ma non un tifoso-presidente. Alcuni nostri giocatori sono stati presi da nostri diretti concorrenti, perciò significa che il nostro è un gruppo importante. Faccio un appello alle persone, vorrei che la comunicazione fosse corretta, perchè altrimenti si rischia di sgretolare le certezze che invece abbiamo. Abbiamo reso la rosa più compatta con le cessioni, perchè chi c’era e giocava meno poteva alterare gli equilibri, perchè aveere giocatori che non giocano e pressano per giocare può essere deleterio. Sono sorpreso delle considerazioni post-mercato, perchè ritengo la squadra competitiva. Abbiamo acquisito un altro calciatore per il 1° luglio – giovane e di prospettiva – e abbiamo anticipato i tempi su Pereirinha che volevamo per giugno. Poi aggiungo, questo è un mercato cosìdetto di riparazione, e non abbiamo nulla da riparare, sono gli altri che devono farlo.

Anderson meglio farlo prima?

Io non so che apporto avrebbe potuto dare in questa fase del campionato. Quando inserisci una opersona nuova impiega del tempo, poi si deve adattare al calcio italiano, poi alle esigenze della squadra. Il minimo sarebbe stato due mesi di adattamento, come successo per Hernanes. Se si chiuderà subito per giugno? Noi programmiamo e pensiamo. Non è un problema ti scelte o di tempo. Tutti gli obiettivi mai espressi sui giornali gli abbiamo conseguiti, mentre quelli che sono stati spuittanati non sono andati a buon fine. Noi non andiamo a disturbare le trattative degli altri, che magari non hanno neanche un posto da extracomunitario. Come ho sempre pregato il Ds abbiamo fatto sempre le cose a fari spenti. Fatalità noi andiamo su un obiettivo, dopo sette giorni che ci stiamo sopra compare qualcuno. Su anderson abbiamo fatto un’offerta altamente competitiva, anche se capivamo che l’investimento era fidelizzato più alla stagione successiva che quella attuale. Ha le potenzialità per diventare un grande giocatore, però prendere un giocatore giovane che proviene da un altro mondo, che si deve adeguare a tantissimi fattori. Non siamo rammaricati, abbiamo cercato di accelerare l’operazione senza riuscirci. Che significa dire che con un altra offerta l’avremmo preso? Se il giocatore vale tot quello è. Poi non dimenticate che c’è un’iscrizione al campionato da rispettare.



Situazione Zarate?

Il mercato è chiuso al 31 gennaio, come al solito mi dispiace parlare di certe cose. Mi dispiace parlare di un giocatore il cui impiego non è stato ritenuto positivo nelle’economia del gioco di squadra. Abbiamo messo tutti quanti, non solo Zarate, ad andare a trovare spazio. L’abb iamo fatto nei confronti di tutti, anche a malincuore. Però c’è da dire che tutto quello che abbiamod etto e abbiamo fatto corrisponde a verità. Avrete una comunicazione ufficiale quando la società avrà deciso

Laxalt…

Lì è stata colpa di un procuiratore, ma per essere chiari era stato un giocatore attenzionato in subordine rispetto agli altri. nNn mi dispiace sia andato da un’ altra parte, noi sappiamo come comportarci a differenza di altri, nel futuro ce lo ricorderemo. Però voglio farvi capire: tutto manca tranne che i giocatori al mondo. Quello che mancano sono le società serie e competitive. Noi non vogliamo che ci vengano riconosciutre le capacità, ma che non siano demolite ancora prima che vengano fatte.

Quindi la rosa non andava rinforzata?

Io ho avuto offerte per tanti nostri giocatori, ma li abbiamo tenuti tutti. Se volevo avrei potuto vendere per comprare, invece non l’ho fatto. Abbiamo preso Pereirinha che è quello che ci serviva, sia a livello numerico che qualitativo. Però le scelte le dobbiamo fare noi, non possiamo farle fare ai tifosi. Molto dipende dai media che li spingono. Perchè tifoso pensa con la sua testa in rapporto a quello che viene riferito, è autonomo nel pensiero, ma se le notizie sono sbagliate le valutazioni sono sbagliate. La presunzione talvolta è quella di volersi sostituire nei ruoli di chi opera come noi.

Petkovic ambito dal Dortmund la preoccupa?

Non mi preoccupa perchè Petkovic è una persona perbene, non ci saranno problemi a mettersi sul tavolo. Il tecnico ha un contratto a lungo termine, inutile parlare di idee o voci. Noi siamo per la politica del fare e bisogna parlare di fatti.

Chi è il nuovo acquisto?

Non mi va di dire chi è, è un ragazzo giovane che, tra l’altro, abbiamo pagato non poco. Ve lo dirò nel tempo, a breve lo saprete.

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy