COPPA – Il piano della Lega. Una finale per famiglie

COPPA – Il piano della Lega. Una finale per famiglie

ROMA Spot tv con i giocatori di Roma e Lazio, un settore interamente dedicato a famiglie e giovanissimi, persino un doppio misto agli Internazionali di tennis con calciatori delle due squadre: solo alcune delle idee proposte dalla Lega di serie A nel piano organizzativo per la finale di Coppa Italia…

ROMA Spot tv con i giocatori di Roma e Lazio, un settore interamente dedicato a famiglie e giovanissimi, persino un doppio misto agli Internazionali di tennis con calciatori delle due squadre: solo alcune delle idee proposte dalla Lega di serie A nel piano organizzativo per la finale di Coppa Italia che oggi alle 11 presenterà insieme ai due club all’Osservatorio. “Il derby è di chi lo ama”, questo il motto intorno cui è stato messo in atto un “modello organizzativo innovativo e fortemente partecipato da tutti i soggetti coinvolti”: per esaltare l’evento, “motivo di orgoglio cittadino senza precedenti”, e contestualmente stemperare possibili tensioni. Si punta alla conferma di data e orario, domenica 26 maggio alle 21, ma non certo per questioni legate a diritti tv, che nel documento non trovano alcun riferimento. L’ultima parola spetta però al Prefetto, che già in serata potrebbe decidere di anticipare il fischio d’inizio alle 17, soluzione poco gradita al sindaco Alemanno. Ma l’idea resta trasformare il derby in finale in una serata di festa per tutti. E la Lega propone misure inedite, riservando i 3.646 posti di tribuna Tevere Centrale a nuclei familiari composti da due adulti (ma tesserati) e due under 14, e il parterre a quasi 3mila ragazzi degli oratori. Di fatto, un enorme settore famiglie con due zone franche ai lati a separarlo dai tifosi più caldi: l’Olimpico, per l’occasione, verrà infatti diviso in due emisferi, la metà nord delle tribune ai laziali, la parte sud ai romanisti, oltre alle rispettive curve. Ma non solo: perché Lega e club hanno studiato varie iniziative da distribuire nelle settimane precedenti. Il clou: un doppio misto a tennis, durante gli Internazionali del Foro Italico, tra giocatori di Roma e Lazio. Ma anche uno spot virale da diffondere in tv e on-line con calciatori delle due squadre (e tifosi vip), protagonisti anche di interviste doppie televisive, in stile Iene, e sui quotidiani. E poi la rifinitura congiunta allo stadio Olimpico il giorno prima della finale e un terzo tempo alla fine in area ospitalità, oltre al solito miniconcerto di un artista internazionale prima del match. Perché, dopo gli incidenti dell’8 aprile, sia davvero una festa.

FONTE: (Repubblica)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy