COPPA ITALIA – Parte il piano di sicurezza

COPPA ITALIA – Parte il piano di sicurezza

ROMA – Ventisei maggio di fuoco, non è un derby qualunque. Il Questore Della Rocca sta studiando e ristudiando il piano di sicurezza, monitorando intanto costantemente le curve di Roma e Lazio: nelle intenzioni ci sarebbe addirittura il coinvolgimento dei capi di Nord e Sud per trovare un aiuto ed…

ROMA – Ventisei maggio di fuoco, non è un derby qualunque. Il Questore Della Rocca sta studiando e ristudiando il piano di sicurezza, monitorando intanto costantemente le curve di Roma e Lazio: nelle intenzioni ci sarebbe addirittura il coinvolgimento dei capi di Nord e Sud per trovare un aiuto ed evitare la blindatura della zona attorno allo stadio Olimpico. Il senso è questo: se si collabora contro la violenza, ci guadagnano tutti. Da scongiurare assolutamente episodi di guerriglia urbana post e pre-partita: in campo ci saranno circa tremila uomini, un numero di forze dell’ordine mai visto per una partita di calcio a Roma. Chiesto l’ausilio anche di poliziotti e carabinieri da Toscana e Campania.

Per i festeggiamenti post-gara chiamato in causa pure il Comune: le Ztl del centro storico saranno chiuse a partire dalle 19. Ai varchi elettronici saranno messi i vigili urbani per vietare l’accesso anche ai motorini. Sarà consentito lo sfogo dei vincitori al Circo Massimo.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy