CURIOSILAZIO – 25 miliardi per Nedved. Cragnotti disse no…

CURIOSILAZIO – 25 miliardi per Nedved. Cragnotti disse no…

FLASH – Termina Real-Juve e Bronzetti incrocia Nedved. Stretta di mano, sorrisi, saluti e una pacca sulla spalla: «Pensa che ti avevo quasi venduto all’Atletico Madrid. Te lo ricordi?». Nedved ride: «Sì, sì, è vero». Storia, ripercorsa quest’oggi da TuttoSport, di quindici anni fa, quando la ‘furia ceca’ era alla…

FLASH – Termina Real-Juve e Bronzetti incrocia Nedved. Stretta di mano, sorrisi, saluti e una pacca sulla spalla: «Pensa che ti avevo quasi venduto all’Atletico Madrid. Te lo ricordi?». Nedved ride: «Sì, sì, è vero». Storia, ripercorsa quest’oggi da TuttoSport, di quindici anni fa, quando la ‘furia ceca’ era alla Lazio e Arrigo Sacchi era il tecnico dell’Atletico. E proprio il maestro di Fusignano si rivolse a Bronzetti: «Voglio Nedved». «Ok, Arrigo, e se non riusciamo con Nedved?». Risposta: «Allora… Nedved!». «Ho capito, Arrigo, ma mettiamo che Nedved cada dalle scale e si rompa tutte e due le gambe. A quel punto chi vuoi?». «Nedved sulla sedia a rotelle!». Si trovarono Mino Raiola, Bronzetti e il mitico presidente dell’Atletico, Jesus Gil , nella fattoria di quest’ultimo a un centinaio di chilometri da Madrid, trattarono, si misero più o meno d’accordo. Poi Bronzetti andò a Roma per parlare con Cragnotti e trovò un mezzo accordo sulla base di 25 miliardi di vecchie lire. Ma alla fine l’allora presidente della Lazio decise di non vendere e Pavel rimase alla Lazio per altri tre anni, prima di trasferirsi alla Juventus. «Beh, almeno quella trattativa ti era valsa un buon aumento di ingaggio, no?», scherza Bronzetti. Pavel ride, prende la sacca e se ne va. 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy