Delio Rossi sfida Pulici, Novellino e Mondonico!

Delio Rossi sfida Pulici, Novellino e Mondonico!

ROMA – «Nel calcio professionistico, come nella vita, avere dei valori paga sempre. Magari non subito, ma nel lungo periodo senz’altro sì. Andare avanti senza principi etici può essere all’inizio più facile e veloce, ma poi si arretra, sempre. _ Più di una volta mi hanno pestato i piedi, ma…

ROMA – «Nel calcio professionistico, come nella vita, avere dei valori paga sempre. Magari non subito, ma nel lungo periodo senz’altro sì. Andare avanti senza principi etici può essere all’inizio più facile e veloce, ma poi si arretra, sempre. _ Più di una volta mi hanno pestato i piedi, ma l’importante, anche in quei momenti, è non venir mai meno alle proprie regole, alla propria etica, a se stessi». Lo ha detto l’ex allenatore di Palermo, Lazio e Fiorentina, Delio Rossi, che, come riportato da Romanotizie.it,  sabato 27 ottobre (Centro logistico della Guardia di Finanza – Villa Spada, Via Castiglion Fiorentino 50, Roma) sarà sulla panchina dell’Esercito italiano nel torneo quadrangolare amichevole “Un altro calcio è possibile 3”.  La compagine allenata da Rossi affronterà una rappresentativa della Guardia di Finanza, guidata da Emiliano Mondonico, la squadra della Gendarmeria Vaticana, diretta dalla panchina da Walter Novellino, e la Top C.U.P (Collegi università pontifici) una selezione di sacerdoti e seminaristi allenata da Felice Pulici. «Inizialmente, tutti i giocatori – ha proseguito Rossi – si avvicinano al calcio semplicemente perché si divertono. Poi, con il professionismo, le cose cambiano. Può subentrare la spettacolarizzazione dello sport, che ingigantisce e deteriora tutto. Ma il professionismo non è necessariamente negativo, anzi. “Professionismo”, secondo me, significa, un insieme di regole che consentono ai migliori di andare avanti e primeggiare, significa essere capaci di vincere senza aggirare gli ostacoli. Se un allenatore rimane in serie A per dieci anni significa che è bravo. Se non va oltre la serie C, vuol dire che, in fondo, non lo è. I problemi nascono quando qualcuno cerca di fare a meno delle regole, ma, di per sé, il vero professionismo è meritocratico». Il torneo quadrangolare verrà preceduto, alle 11,30, da una conferenza stampa che si terrà presso lo stesso Centro logistico della Guardia di Finanza. Alla conferenza prenderanno parte i quattro allenatori: Rossi, Pulici, Novellino e Mondonico. Al termine della conferenza, presso il campo di calcio dello stesso Centro, i quattro incontri, di un solo tempo di gioco da 30 minuti. Alle 14 Guardia di Finanza-Top C.U.P.; alle 14,30 Esercito-Gendarmeria Vaticana; alle 15 Finale per il 3° e 4° posto; alle 15,30 Finale. A seguire le premiazioni delle quattro squadre. La manifestazione “Un altro calcio è possibile 3” è sponsorizzata da Enel e Siram, con il patrocinio della Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport, del Centro sportivo Italiano e dell’associazione Effemeridi. Macron ha fornito le divise delle quattro squadre, mentre Acqua Cottorella la fornitura di acqua.

Rob.Ma – Cittaceleste.it / Romanotizie.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy