Di Canio: Che lite con il suo portiere!

Di Canio: Che lite con il suo portiere!

Un portiere sostituito per scelta tecnica dopo appena una ventina di minuti. Neanche la BBC ha saputo dire per certo se si tratta di record mondiale o meno, ma non c’è dubbio che, ancora una volta, Paolo Di Canio fa notizia. Domenica scorsa, infatti, durante la trasferta del suo Swindon…

Un portiere sostituito per scelta tecnica dopo appena una ventina di minuti. Neanche la BBC ha saputo dire per certo se si tratta di record mondiale o meno, ma non c’è dubbio che, ancora una volta, Paolo Di Canio fa notizia.  Domenica scorsa, infatti, durante la trasferta del suo Swindon in casa del Preston North End. Di Canio ha infatti richiamato in panchina il portiere, Wes Foderingham al 21′ del primo tempo,  Lo sostituisce dopo due errori e il n. 1 s’infuria L’ex laziale: «Mai visto uno così scarso. E poi è arrogante e ignorante» sostituendolo con Leigh Bedwell. Il numero uno dei «The Railwaymen» (I Ferrovieri), infatti, aveva commesso nei primi 10’ due errori abbastanza grossolani e la squadra si trovava sotto per 2-0. Foderingham non ha preso bene l’avvicendamento, imprecando ripetutamente all’uscita dal campo e prendendo a calci una bottiglietta d’acqua.

La sua era una delle prestazioni più brutte che abbia mai visto –  ha raccontato Di Canio alla stampa inglese –  Perché mai non avrei dovuto cambiarlo: è un giocatore come gli altri, no? Ha solo una maglia di colore diverso… E poi non l’ho tolto solo per via dell’errore ma per l’arroganza e l’ignoranza che ha dimostrato –  ha aggiunto il manager italiano –  Sbaglia e poi se la prende con i compagni. Ma chi si crede di essere? Non era nessuno fino all’anno scorso quando l’ho preso io, non aveva giocato un solo minuto da professionista perché è alto un metro e 81 e in Inghilterra tutti vogliono portieri da un metro e 99. Ha vent’anni e pensa di essere intoccabile. Si sbaglia di grosso. Mai visto uno così scarso. Adesso deve chiedere scusa ai tifosi e ai suoi compagni altrimenti dico al presidente di liquidarlo subito»,  ha concluso l’ex laziale.  E infatti, in meno di 24 ore, il caso si è sgonfiato.  «Ha chiesto scusa e la situazione adesso si è chiarita e si va avanti –  ha dichiarato Di Canio –  Ha un carattere forte ma è un tipo genuino. Continueremo a lavorare insieme». Nonostante la pesante sconfitta per 4-1, peraltro la prima in campionato, lo Swindon, neopromosso in League 1 (la Lega Pro inglese) si trova ad un solo punto dalla zona play off. Foderingham potrebbe tornare titolare già domani nella gara del Johnstone’s Paint Trophy (una specie di Coppa Italia di C) in casa dell’Oxford United.

Fonte: CdS

Simone Davide-CittaCeleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy