DI PADRE IN FIGLIO – Oddi: “Onoriamo tutti” – FOTO

DI PADRE IN FIGLIO – Oddi: “Onoriamo tutti” – FOTO

ROMA – All’interno del Circolo Canottieri Lazio si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Di Padre in Figlio continua”, che andrà in scena il prossimo 11 giugno al campo centrale del Tennis del Foro Italico. Raffaele Condemi (presidente Circolo Canottieri Lazio): “Grazie per aver scelto il nostro circolo…

ROMA – All’interno del Circolo Canottieri Lazio si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Di Padre in Figlio continua”, che andrà in scena il prossimo 11 giugno al campo centrale del Tennis del Foro Italico.

 

Raffaele Condemi (presidente Circolo Canottieri Lazio): “Grazie per aver scelto il nostro circolo per presentare questi eventi. L’anno scorso è stato qualcosa di epico. I complimenti sono a chi si è inventato questa iniziativa”

 

Antonio Buccioni (presidente polsportiva S.S. Lazio): “Condivido la linea di Raffaele. Noi siamo qualcosa di unico sul panorama nazionale e internazionale. Siamo l’unica società che ha il culto del ricordo. Sono convinto che la grandissima parte delle società non sa quando è nata la sua società, la Lazio invece lo sa. Siamo gli unici ad aver riempito la Sala Nervi davanti al Pontefice. Pino riparte con una nuova edizione, molto diversa nello stile e nei contenuti. Ovvio operare una sclta diversa, continuità nella cultura e nel valore del ricordo. Diversità di come questo episodio viene ricordato. Permettetemi una digressione. Questa della pallamano è una sezione che tra tre settimane forse non esisterà più. Non abbia mancato un appuntamento, onorando tutte le trasferte. In questa città è difficile fare sport. Un strada di possibile salvezza è stata inoltrata dal Presidene del Circolo Condemi. Samo qua per Di Padre in Figlio

 

Pino Wilson: “Ringrazio Condemi per averci ospitato qui oggi. Quest’anno abbiamo dovuto diversificare i contenuti dell’evento. Il ricordo dei 115 anni della Polsportiva e il 41unesimo anno della vittoria del primo scudetto. Ci sarà forse una partitella tra i 2005 e qualche uno sulla settantina (ride ndr). Lo spettacolo avrà ospiti di grande spessore, Bonolis,Syria, Insegno. Ci saranno anche i Dear Jack che provengono da Amici, mia nipote mi ha quasi apostrofato. Abbiamo cercato di venire incontro alle esigenze dei biglietti, nel confezionare il pacchetto in 18, 14 e 6 euro. I pacchetti 18 e 16 contengono anche i buoni spesa e daranno la possibilità di accedere gratuitamente al Giuliano Fiorini Day, allo Chalet del Bosco per assistere a questo spettacolo. Nel nostro piccolo terremo conto della Sospe, dell’associazione di Gianni Elsner e l’associazione di Flavio e Francesco. Non potevamo tenere presente il progetto di Cristian e Marta Ledesma per autare la piiccola Giorgia. Ledesma sarà presente alla serata, credo che ci saluterà, ma anche se non dovesse farlo sarà premiato a chiusura di serata. Con Giancarl ogià stiamo pnsando all’anno prossimo dove vorremo ritornare all’Olimpico pensando ai bambini dai 6 ai 10 anni. Tutti coloro che sono in possesso del biglietto di entrata, avranno accesso gratuito all’evento del prossimo anno. Senza l’aiuto dei tifosi, non saremmo andati da nessuna parte. Abbiamo avuto la fortuna nella locandina realizzata, mettere la figura storica di Maestrelli con il gruppo capitanato da Pioli. Abbiamo festeggiato l’obiettivo della Champions nella denominazione dell’evento, Di Padre in Figlio continua… incarna proprio questo, non sarà un tuffo nel passato ma nel presente e nel futuro. I biglietti sono in vendita sulla Li Ticket e on line sul cricuito Ticket One. Dalle 19 in poi ci sarà una vendita diretta nelle due ore prima dell’evento al Centrale del Fpro Italico

 

Giancarlo Oddi: “Ringrazio tutti, ovviamente. L’anno scorso è stato un successo magnifico. E’ il quarto anno, siamo stati al Sistina, al Gran Teatro a Tor Di Quinto. E’ iniziata qundo qualcuno non ce l’ha fatta più a giocare a calcio. Fino a qualche anno fa facevamo partite di beneficenza. Quando le caviglie non le fanno più, non la puoi fre beneficenza con il bastone (ride ndr). Continueremo fino a che l’età ce lo permette. C’è ancora chi ce la fa e chi no (ride ndr). Non per ricorare noi stessi ma per quelli che non ci sono più. Questo ci da molto fastidio. Pensavamo di essere imbattibili su tutto, ma la vita d imette di fronte dal mancare alcuni amci, dobbiamo onorarli sempre tutti. Finchè ce la facciamo, ricorderemo sempre quegi uomini e quell’alenatore che facevano parte di quella squadra. Speriamo di avere successo, la beneficenza fa bene a tutti”.

 

 

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy