Veron ricomincia dai dilettanti

Veron ricomincia dai dilettanti

Juan Sebastian Veron ricomincia di nuovo. Ieri, A 37 anni, l’indimenticato centrocampista che ha fatto la storia della Lazio tra il 1999 e il 2001, quella dello Scudetto e dalla Supercoppa Europea, ha esordito nel Torneo di Clausura Amatori con la maglia del Brandsen, una piccola squadra della regione della…

Juan Sebastian Veron ricomincia di nuovo. Ieri, A 37 anni, l’indimenticato centrocampista che ha fatto la storia della Lazio tra il 1999 e il 2001, quella dello Scudetto e dalla Supercoppa Europea, ha esordito nel Torneo di Clausura Amatori con la maglia del Brandsen, una piccola squadra della regione della Magdalena. E’ stata lui la star del match, vinto dalla sua squadra per 2 a 1, deliziando le circa 500 persone venute a vedere “La Strega” con sue giocate, la cui classe e intelligenza non svaniscono con il tempo. “Sono felice del debutto, la cose si fanno partita dopo partita. Sono rimasto inoltre felice dell’affetto della gente”, queste le parole di Veron; la solita voglia di mettersi in gioco in contesti anche svantaggiosi, come quando decise nel 2006, ancora a 29 anni all’apice con l’Inter, di tornare nella squadra che l’aveva lanciato, l’Estudiantes. E chissà che non ci sia un ritorno qui tra l’affetto della gente laziale, a cui il giocatore negli scorsi giorni aveva spedito frasi d’amore e di disponibilità, mandando messaggi anche a chi è responsabile delle scelte societarie…ANche perchè, in fondo, è un tuffo al cuore sapere che chi ha fatto parte dello squadrone biancoceleste di Cragnotti, che ha giocato nell’elite del calcio mondiale, ora giochi in una regione che in totale conta 16.000 persone in totale…

 

Luca Bombieri – Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy