EL- The Others: Inter ok, rischia..

EL- The Others: Inter ok, rischia..

ROMA – Va in scena la penultima giornata dell’ Europa League, sono già qualificate ai sedicesimi di finale, Inter, Hannover, Metalist, Lione, Rubin Kazan e Bayer Leverkusen. Nel gruppo A la situazione è piuttosto incerta, l’Udinese se vuole giocarsi le chance qualificazione deve tentare l’ impresa esterna contro l’Anzhi primatista…

ROMA – Va in scena la penultima giornata dell’ Europa League, sono già qualificate ai sedicesimi di finale, Inter, Hannover, Metalist, Lione, Rubin Kazan e Bayer Leverkusen. Nel gruppo A la situazione è piuttosto incerta, l’Udinese se vuole giocarsi le chance qualificazione deve tentare l’ impresa esterna contro l’Anzhi primatista nel girone che quindi potrà guardare alla sfida con maggiore tranquillità. Tra Liverpool e Young Boys è una sorta di spareggio per il secondo posto, anche se la squadra di Guidolin tiferà per il pareggio per giocarsi le ultime chance in casa contro i Reds. Nel girone B la situazione sembra piuttosto definitiva con le prime due, Atletico Madrid e Viktoria Piltzen staccate di 5 punti dalla terza posizione. Proprio in questa giornata le due compagini si affronteranno, cercando di portare a casa un punto per parte che significherebbe passaggio del turno assicurato per entrambe le formazioni. Nel gruppo C alla primatista Fenerbahce basterà un pareggio contro i tedeschi del Borussia Monchengladbach per staccare il pass per i sedicesimi. La cenerentola Limassol cerca fortuna in casa contro il Marsiglia, che si contende la seconda piazza con i tedeschi e giocherà veramente motivata. Nel gruppo D al St James Park va in scena il testa coda del girone tra Newcastle e Maritimo, alla squadra britannica basterà una vittoria per centrare i sedicesimi. Il Bruges deve invece vincere assolutamente contro il Bordeaux che lo precede in classifica di tre punti al secondo posto. Una vittoria del club belga potrebbe rimandare il discorso qualificazione all’ultima giornata. Nel girone E grande battaglia per il secondo posto con tre team divisi da una lunghezza, Stoccarda, Molde e Copenaghen più staccata la Steaua Bucarest a 10 punti che cercherà il punto qualificazione in casa contro i tedeschi. Nel girone del Napoli invece il Dnipro, dall’alto dei suoi nove punti, vuole mantenere la leadership sul difficile campo del Psv, ultimo insieme al Solna a 4 punti e voglioso di riscattarsi davanti ai propri tifosi. La squadra di Mazzarri non può sbagliare, cerca il bottino pieno in trasferta contro la squadra svedese. Nel girone G invece, scontro al vertice tra Videoton e Genk che può decidere il primato del girone. Il fanalino di coda Sporting Lisbona cerca gloria e punti speranza in casa del Basilea che vorrà approfittare dello scontro al vertice per avvicinarsi alle posizioni di testa. Tutto deciso nel girone dell’Inter dove la sfida con il Rubin Kazan potrebbe essere molto importante per il posizionamento, passare primi o secondi cambierebbe le carte in tavola in fase di sorteggio. Neftci e Partizan si sfidano per l’ onore. Nel raggruppamento I, il primatista Lione sfida la seconda della classe Sparta Praga, basterà un pareggio per garantire il passaggio del turno ad entrambe le formazioni. I francesi sono primi a 12 punti, distaccati di 5 punti ci sono i cechi, a 7. L’Athletic Bilbao, finalista lo scorso anno, si deve accontentare di uno scontro tra deluse del girone contro l’ Hapoel Shmona. Nel raggruppamento K, già qualificate Metalist e Leverkusen, che si sfidano anche loro per il primato. Il Rapid Vienna è a caccia dei primi punti nella competizione sul campo del Rosenborg. Nell’ultimo gruppo, il Twente cerca l’impresa sul campo della capolista Hannover per tentare il tutto per tutto nell’ultima giornata. Il Levante, per conservare il secondo posto, va a fare visita all’ Helsinborg, fanalino di coda.

 

Federico Terenzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy