ESCLUSIVA – Ag. Rolan: ”Lazio? Sarebbe un onore..”

ESCLUSIVA – Ag. Rolan: ”Lazio? Sarebbe un onore..”

ROMA – Insieme al romanista Nico Lopez, Diego Rolan è certamente uno dei protagonisti di questo mondiale Under 20 (un gol all’attivo contro il Brasile, due assist), con la maglia della nazionale uruguayana. Gioca in patria nel Defensor Sporting, è un esterno offensivo (all’occorrenza seconda punta) classe ’93, ha ultimamente…

ROMA – Insieme al romanista Nico Lopez, Diego Rolan è certamente uno dei protagonisti di questo mondiale Under 20 (un gol all’attivo contro il Brasile, due assist), con la maglia della nazionale uruguayana. Gioca in patria nel Defensor Sporting, è un esterno offensivo (all’occorrenza seconda punta) classe ’93, ha ultimamente attirato le attenzioni di molti club europei. La Lazio è attenta sul mercato, lo ha messo sotto osservazione, potrebbe essere un ottimo investimento per il futuro. Al momento però, Tare e Lotito hanno altre priorità, soprattutto nel reparto di centrocampo. Ciò non toglie che, la candidatura biancoceleste, lusinga non poco il calciatore e il suo entourage. A rivelarlo è colui che ne detiene la procura per l’Europa, l’agente Fifa Terence Chongwa, contattato in esclusiva dai nostri microfoni: ‘Il ragazzo è certamente interessato ad un trasferimento alla Lazio, eccome. Perchè è una grande squadra che sta facendo grandi cose. E’ sempre un grande onore essere accostati a grandi club come questi”. Affermazione che non coincide con l’esistenza di una trattativa in essere, almeno con il suo entourage: ”Per ora non è stata formulata alcuna offerta ufficiale, da Roma non mi ha contattato nessuno. Ma, se dovesse arrivare, non potremo che prenderla in considerazione. Al momento ci sono stati alcuni contatti con squadre russe e francesi”. Nessuna offertta dunque, ma per il suo procuratore non c’è fretta, il futuro è dalla parte del suo assistito: ”Rolan ora è concentrato al massimo con la sua nazionale, dove sta facendo benissimo e potrà fare ancora meglio. Eventualmente aspetteremo la fine del mondiale per valutare con calma eventuali offerte”. La volontà, dunque, non manca. Il fascino internazionale della squadra di Petkovic, neanche.

Francesco Pagliaro



0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy