ESCLUSIVA – Filippini: “Senza i nove acquisti Lazio retrocessa”

ESCLUSIVA – Filippini: “Senza i nove acquisti Lazio retrocessa”

Roma – Ai nostri microfoni, durante la trasmissione “Io Tifo Lazio”, è intervenuto l’ex giocatore laziale Antonio Filippini. La sua esperienza in biancoceleste si aprì nel primo anno della gestione Lotito che lo portò nella capitale insieme al fratello gemello e altri sette giocatori. Una Lazio che si salvò, ma…

Roma – Ai nostri microfoni, durante la trasmissione “Io Tifo Lazio”, è intervenuto l’ex giocatore laziale Antonio Filippini. La sua esperienza in biancoceleste si aprì nel primo anno della gestione Lotito che lo portò nella capitale insieme al fratello gemello e altri sette giocatori. Una Lazio che si salvò, ma non andò oltre il minimo risultato: “E’ stata una Lazio costruita nelle ultime ore di mercato quindi abbiamo faticato e dovevamo stare attenti soprattutto in trasferta. Se non fossimo arrivati noi quella Lazio sarebbe senza dubbio retrocessa perchè è impossibile giocare un campionato con i calciatori contati”.

E la Lazio di ora com’è? “Io vedo calciatori molto bravi e altri ancora inesperti er il calcio italiano. Bisogna aspettare che maturino crescano anche tecnicamente. Quello che al momento può infastidire i biancocelesti, poi, è il fatto che attualmente la Roma è prima in classifica e probabilmente è anche la migliore in Europa al momento in quanto a risultati, e questo la Lazio lo sta subendo”.

Nesta ha lasciato il calcio giocato e la Lazio potrebbe aver bisogno di un allenatore: che ne pensi? “Io consiglio ad Alessandro di iniziare dai giovani per fare esperienza. E’ una bella esperienza quella del settore giovanile: Nesta è sempre Nesta però è per un fattore personale di crescita. Io sono al terzo anno e c’è una crescita personale perchè giocare è una cosa ma allenare tutta un’altra”.

Ultimamente è venuto a vederti Paolo Di Canio: “Si, Paolo è venuto a vedere qualche ragazzo, ma non so chi di preciso: spero gli sia comunque piaciuta la mia squadra”.

Ed Emanuele cosa fa? “Ora è responsabile del settore giovanile del FeralpiSalò. Lo preferisce a fare l’allenatore: gli piace fare il dirigente”.

cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy