ESCLUSIVA – Gregucci: “Quando i laziali vincono…”

ESCLUSIVA – Gregucci: “Quando i laziali vincono…”

ESCLUSIVA – Ai microfoni di LazioSera (In onda su Cittaceleste.it dal lunedì al venerdì alle ore 18.00) è intervenuto Angelo Gregucci, ex biancoceleste e collaboratore di Mancini, fino a qualche mese fa al Manchester City. Candreva, hai avuto modo di seguirlo in Nazionale? Come l’hai visto? Prima di tutto bisogna…

ESCLUSIVA – Ai microfoni di LazioSera (In onda su Cittaceleste.it dal lunedì al venerdì alle ore 18.00) è intervenuto Angelo Gregucci, ex biancoceleste e collaboratore di Mancini, fino a qualche mese fa al Manchester City.

Candreva, hai avuto modo di seguirlo in Nazionale? Come l’hai visto?

Prima di tutto bisogna riconoscergli una crescita sotto il profilo della personalità. Viene da un settore giovanile nobile come quello della Lodigiani ed ha sempre appetito grandissimi club. Gli manca davvero poco per essere un top: ha un ottimo tiro, ma non deve tirare sempre. Ogni tanto mi fa arrabbiare perchè un ragazzo delle sue potenzialità potrebbe anche trovare gli spazi, le imbucate per gli altri. Ripeto, gli manca poco per essere davvero un campione. Alla Lazio spesso si intestardisce nelle sue giocate personali, mentre magari in Nazionale si limita Per essere un grandissimo il salto di qualità è piccolo. Si chiede patrimonio a chi il patrimonio ce l’ha, e per lui credo che possa essere il momento migliore. La Confederations Cup non ha grandissime pressioni ma ti fa misurare con giocatori al top a livello internazionale.

La Confederations è una vetrina importante: in vista del Mondiale dove deve migliorare l’Italia?

Nella consapevolezza di essere lì, di avere rispetto degli altri, secondo me tutti sanno che non siamo l’Italia migliore di sempre, ma ci temono perchè sanno che abbiamo cultura tattica, che sa cambiare pelle. Noi ce la giochiamo sempre e Prandelli è anche molto bravo, perchè sta convincendo tutti i giocatori a dare il massimo. Dobbiamo cercare solo di ottimizzare i nostri talenti, come Balotelli: giovane ed esperto. Lui potrebbe farci fare il salto di qualità. Per il resto però, non ci manca niente.

Petkovic ti piace?

Lui mi piace tantissimo: equilibrato e intelligente. Ha saputo malleare il suo concetto di calcio d’attacco. E’ andato alla ricerca della parola ‘equilibrio’. Poi ha avuto dei problemi con gli infortuni, ma insieme alla società è riuscito anche a preparare IL derby in maniera perfetta. Un match importantissimo, che difficilmente verrà dimenticato. Io l’ho visto. L’ho fatto in religioso silenzio, non voglio gente attorno che fa domande o apprezzamenti. Quando finisce la partita poi sono io che vado a rompere le scatole agli altri.

C’è qualche romanista che hai preso in giro al termine del derby?

Ne conosco tantissimi, che se gli alzi i pantaloni hanno un pedalino giallo e uno rosso. Però non mi sono scatenato nelle prese in giro e penso che l’eleganza del laziale sia anche questo. Noi vinciamo per stile, vinciamo perchè ogni tanto mi domando: “Se vincevano loro? Che succedeva a Roma?”. Abbiamo combattuto sempre da questo. Nella vittoria siamo sempre stati più nobili. Quando vinciamo accade come il fratello grande che vince a calcetto con quello più piccolo. Non si mette a fare tanta caciara. Dicono, “Come si cancella sto’ derby?” eh.. ce dovete mandà in B all’ultimo minuto di campionato (sorride ndr). Il derby è qualcosa di impossibile. Io ho vissuto le vigilie di Di Canio, una roba incredibile come la viveva, aveva una tensione esagerata. Una volta mi ha dato la mano sotto un tunnel, per poco non me l’ha stritolata. La tensione è alle stelle, per questo la Lazio società ha fatto bene ad andare fuori dal raccordo, per preparare il match”.

Il mercato della Lazio, che ci dici?

Questa è una domanda che mi dovete fare alla fine: adesso la risposta sarebbe parziale.

Novaretti: a Manchester l’avete visto o non l’avete visto? (Si è parlato di un provino al City del giocatore)

Io non l’ho visto. So che era in area scouting, ma lì ci sono anche altri 700 calciatori.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy