ESCLUSIVA – Manfredonia: “I laziali che tifoseria! E su Morosini…”

ESCLUSIVA – Manfredonia: “I laziali che tifoseria! E su Morosini…”

In esclusiva per la redazione di Cittaceleste, il doppio ex Lionello Manfredonia presenta la partita di domani sera all’Olimpico: “La Lazio deve fare risultato pieno. Ha bisogno di recuperare quelle posizioni in classifica che sono scivolate via a causa del periodo di calo. Ormai l’impegno dell’Europa League non c’è più,…

In esclusiva per la redazione di Cittaceleste, il doppio ex Lionello Manfredonia presenta la partita di domani sera all’Olimpico: “La Lazio deve fare risultato pieno. Ha bisogno di recuperare quelle posizioni in classifica che sono scivolate via a causa del periodo di calo. Ormai l’impegno dell’Europa League non c’è più, quindi può concentrarsi al 100% sul campionato e naturalmente sulla finale di Coppa Italia”. E proprio sulla partita contro il Fenerbahce, Manfredonia commenta lo spettacolo offerto dai 5000mila tifosi biancocelesti – “Si sa benissimo che sono incredibilmente calorosi. E’ un grande peccato che si sia giocato a porte chiuse. Bisognerebbe rivedere il regolamento perché è assurdo che per colpa di pochi, debbano pagare sia la società e soprattutto i veri tifosi”. Tornando sulla partita contro la Juventus: “Uomini decisivi? In queste partite sono fondamentali i campioni. La Juventus ne ha di più, ma la Lazio ha due come Klose e Hernanes, per i bianconeri dico Vucinic”.

Domani si incontrano le due “deluse” dall’Europa: “Siamo ancora lontani da realtà come Real Madrid, Barcellona e Bayern. Non sempre però chi più spende, più ottiene. Il Borussia Dortmund ne è un esempio. Quest’anno ha fatto già qualcosa di importante conquistando la semifinale di Champions. La società tedesca ha lavorato bene, puntando su ragazzi giovani, aspettandoli e adesso raccolgono i frutti. Hanno pescato anche 4-5 calciatori di livello e gli va reso merito per questo. In Italia, non c’è questa mentalità. Si vuole tutto e subito senza aspettare”.

Facendo un bilancio parziale della stagione biancoceleste, Manfredonia riconosce il lavoro fatto dalla società e parla di un giocatore in particolare: “Nonostante le critiche, ritengo positivo il mercato fatto dalla Lazio. Non penso che il Presidente Lotito potesse migliorare la squadra più di quanto abbia fatto. Bisogna apprezzare il lavoro svolto dalla società, perché sono anni che la squadra lotta ai vertici. Anche l’aspetto economico e finanziario è stato gestito altrettanto benePer Marchetti è stata un’annata importante. E’ rientrato nel giro della nazionale in previsione dei prossimi mondiali in Brasile. Per adesso Buffon è preferito e  ho la sensazione che abbia ancora degli anni davanti a se, prima che vada in pensione…”

Era il 30 dicembre del 1989. Una giornata freddissima, di fronte Bologna e Roma. Manfredonia si accascia al suolo e si teme il peggio. Ad un anno dalla tragica scomparsa di Piermario Morosini, l’ex biancoceleste racconta: “Quello che è successo è stato un dispiacere per tutti. Ci vuole tanta prevenzione, è fondamentale. Fin da piccoli i bambini devono essere sottoposti a delle visite molto più accurate e a controlli specifici per evitare degli episodi come quello di Morosini”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy