ESCLUSIVA – Pulici, ‘4-1-4-1 perfetto’

ESCLUSIVA – Pulici, ‘4-1-4-1 perfetto’

Abbiamo contattato oggi in esclusiva per Cittaceleste Felice Pulici,mitico portiere dei biancocelesti che vinsero lo Scudetto nella stagione ’73-’74,per fare il punto della situazione di questa Lazio di inizio stagione. La Lazio ha esordito bene in queste prime quattro partite ufficiali, collezionando altrettante vittorie: cosa la convince di più della…

Abbiamo contattato oggi in esclusiva per Cittaceleste Felice Pulici,mitico portiere dei biancocelesti che vinsero lo Scudetto nella stagione ’73-’74,per fare il punto della situazione di questa Lazio di inizio stagione.

La Lazio  ha esordito bene in queste prime quattro partite ufficiali, collezionando altrettante vittorie: cosa la convince di più della squadra messa in campo da mister Petkovic? Sicuramente la capacità di soffrire, di aiutarsi l’un l’altro: si vede subito che i giocatori hanno grande disponibilità ad accettare questo nuovo modulo di gioco, che è perfetto per questa squadra. faccio capire meglio l’idea: è impressionante come questa squadra riesca a chiudersi tutta nella propria metà campo e poi con la stessa compattezza riversarsi in quella avversaria. E di questa mentalità Klose è l’esempio massimo: è una presenza fondamentale per tutti i suoi compagni, è da esempio.

Date le premesse, finalmente sarà l’anno buono per la conquista di quel posto in Champions League sfuggito di un niente negli scorsi due anni? Direi di sì, soprattutto se si mantiene questa condizione. Il 4-1-4-1, o 4-5-1, come detto è un modulo perfetto per questa squadra, in quanto nelle condizioni gli attaccanti di esprimersi al meglio delle proprie capacità tecniche. Anche uno come Hernanes l’ho visto molto più partecipe e ispirato, dato che è esonerato da ogni compito di marcatura essendocene 5 a centrocampo

Questione un po’ spinosa per il tifoso laziale: il mercato. Lotito ha detto che non bisogna fare collezione di figurine, che la rosa biancoceleste era apposto così. Si poteva fare qualcosa di diverso? Noto che c’è grande abbondanza di giocatori in attacco: sarà difficile per loro restare fuori dal campo, sono dei professionisti. Bisogna però ricordare che l’allenatore cerca sempre di amndare in campo l’11 che ritiene di maggiore affidiabilità, il solito: ritengo questi giocatori in attesa di partenza. Una parola su Diakitè: la situazione dispiace, spero possa trovare una collocazione finale, convincendo la società di poter diventare uno dei giocatori più importanti di questa società, più di quanto lo è stato fin ora. Spero dunque che si trovi una via per il rinnovo e dico un’altra cosa al giocatore: la Lazio gli ha dato maturità..”

Prandelli ha escluso giocatori della Lazio, come Candreva e Marchetti, che sicuramente potevano fare al caso data la loro forma, e convocato altri che magari giocano poco o male nei loro club…: Su Marchetti non c’è dubbio che si meriti il posto in Nazionale. Su Candreva il discorso è diverso, perchè penso Prandelli si sia voluto affidare a giocatori che conosce meglio. Comunque queste devo essere situazioni che spronino i nostri a fare sempre meglio e a raggiungere obiettivi sempre più importanti.

 

Luca Bombieri – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy