ESCLUSIVA Scaloni: “Lazio, a giugno grandi acquisti”

ESCLUSIVA Scaloni: “Lazio, a giugno grandi acquisti”

di SIMONE IPPOLITIROMA – Nel corso della trasmissione Io Tifo Lazio in onda su Cittaceleste TV e condotta da Simone Ippoliti, è intervenuto l’ex biancoceleste Lionel Scaloni ancora legatissimo ai colori laziali.Una stagione altalenante quella della squadra guidata da Stefano Colantuono: “Quest’anno abbiamo il problema che non riusciamo a fare…

di SIMONE IPPOLITI

ROMA – Nel corso della trasmissione Io Tifo Lazio in onda su Cittaceleste TV e condotta da Simone Ippoliti, è intervenuto l’ex biancoceleste Lionel Scaloni ancora legatissimo ai colori laziali.

Una stagione altalenante quella della squadra guidata da Stefano Colantuono: “Quest’anno abbiamo il problema che non riusciamo a fare punti fuori casa. Facciamo anche buone prestazioni, ma i risultati ci stanno penalizzando. Dobbiamo maturare da questo punto di vista, anche a Verona contro il Chievo stavamo vincendo e poi sul finale siamo usciti sconfitti. Invece, in casa abbiamo una media europea, grazie anche al grande apporto della gente bergamasca”.  

“Dopo la mia esperienza, volevo tornare con un Olimpico pieno. La protesta ci sarà e mi dispiace per alcuni miei compagni che aspettavano di vedere uno stadio del genere pieno, ma soprattutto anche per i giocatori della Lazio ai quali mancherà l’apporto del proprio pubblico. Con il Presidente Lotito ho avuto sempre un bel rapporto, con me si è comportato in maniera eccezionale. E’ naturale che al tifoso ha fatto male la cessione nel mercato di gennaio di Hernanes, ma quando capitano offerte del genere, trattenerlo è molto difficile. Mi aspetto, anzi sono sicuro che a giugno la Lazio farà qualche acquisto importante”. 

 

Il ritorno di Mister Reja e sul tecnico bergamasco: “E’ stata una scelta giusta per il dopo Petkovic. Conosceva già i giocatori, l’ambiente e anche il suo calcio è noto. Aldilà dell’eliminazione dall’Europa, sta facendo una buona stagione. Secondo me – prosegue Scaloni – la Lazio centrerà l’obiettivo del sesto posto. Su Colantuono: “Lui è romano al 100%, potrebbe tranquillamente allenare in una piazza importante. Anche qui a Bergamo la tifoseria è molto calda, ma lui è un carismatico, anzi gli piace la pressione addosso”. 

“Ora gioco con l’Atalanta e difendo questi colori, ma sono legatissimo alla maglia biancocelestie ai tifosi, alla città. La mia esperienza a Roma non era iniziata benissimo, ma poi il lavoro paga. L’affetto della gente è qualcosa di stupendo, devo solo ringraziargli. E’ stata dura lasciare quell’ambiente, ma avevo bisogno di giocare. Sono contentissimo di essere stato parte della Lazio che reputo una famiglia. Tornerà grande”.

Sul mondiale e il connazionale Biglia: “L’argentino deve rivedere qualcosa dal punto di vista difensivo. Per fortuna mancano ancora 3 mesi al mondiale e c’è tempo per migliorare. Biglia è un grandissimo giocatore e mi chiedevano di lui già quando era in Belgio. E’ un bravo ragazzo e sono contento che stia facendo con la maglia biancoceleste”. 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy