EUROPA – PetkoFEST contro il Borussia!

EUROPA – PetkoFEST contro il Borussia!

La Lazio entra in scioltezza negli ottavi di Europa League, dove troverà un’altra formazione tedesca: lo Stoccarda, che ha eliminato i belgi del Genk, dopo il Borussia Moenchengladbach. Fuori dall’Europa invece il Napoli che, sul campo del Viktoria Plzen, non riesce a compiere il miracolo di recuperare lo 0-3 del…

La Lazio entra in scioltezza negli ottavi di Europa League, dove troverà un’altra formazione tedesca: lo Stoccarda, che ha eliminato i belgi del Genk, dopo il Borussia Moenchengladbach. Fuori dall’Europa invece il Napoli che, sul campo del Viktoria Plzen, non riesce a compiere il miracolo di recuperare lo 0-3 del San Paolo. Anzi, la squadra di Mazzarri esce sconfitta anche in terra ceca: 2-0 con le reti nella ripresa di Kovaric e Tecl. Tutto facile invece all’Olimpico per la Lazio, che già partiva dalla discreta base rappresentata dal 3-3 strappato all’andata la settimana precedente. Su uno svarione da dilettanti del difensore del Borussia Dominguez si avventava Candreva che piazzava la botta vincente. Discorso definitivamente chiuso poco più tardi, quando un tiro di Radu dal limite veniva deviato male da Ter Stegen e Gonzalez, più veloce del solito Dominguez, la metteva dentro siglando il 2-0 con cui si chiudeva una partita che non avrebbe avuto storia. Dunque, la risposta che il tecnico Petkovic si attendeva dalla squadra è arrivata. Dopo l’umiliante tracollo in campionato a Siena (0-3), lunedì scorso, la Lazio ha affrontato questa sfida con grande concentrazione e con la giusta carica agonistica. A tre giorni dal non proibitivo impegno con il Pescara il tecnico biancoceleste può tirare un sospiro di sollievo, per la qualificazione e per il modo in cui è stata ottenuta. Bene, più degli altri, Candreva (in crescita) e Lulic, tornato ai livelli dell’anno scorso per la prima volta in questa stagione. Nota stonata, il prepartita: tre tifosi del Borussia sono stati accoltellati, non gravemente, in altrettante zone abbastanza vicine allo stadio. Ieri pomeriggio, invece, migliaia di ultrà tedeschi hanno invaso Piazza di Spagna e la Scalinata lasciando cumuli di immondizia.

Fonte: Il Corriere della Sera

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy