EXTRA LAZIO – De Rossi, ”Il razzismo a Roma..”

EXTRA LAZIO – De Rossi, ”Il razzismo a Roma..”

ROMA – Fra tutti i problemi che affliggono il ‘sistema calcio’ Italiano, quello del razzismo è sicuramente uno dei più sporchi e fastidiosi. Siamo nel 2012 eppure, c’è ancora chi si diverte a mettere in atto azioni discriminatorie ed intolleranti verso calciatori di colore o più in generale, verso tutto…

ROMA – Fra tutti i problemi che affliggono il ‘sistema calcio’ Italiano, quello del razzismo è sicuramente uno dei più sporchi e fastidiosi. Siamo nel 2012 eppure, c’è ancora chi si diverte a mettere in atto azioni discriminatorie ed intolleranti verso calciatori di colore o più in generale, verso tutto ciò che è ‘diverso’.



In una città come Roma, dove troppo spesso sopratutto nei confronti dei laziali si tende a generalizzare, questo, diventa un problema ancor più grande. Fare di tutta l’erba un fascio è sbagliato ma, (come accaduto dopo la brutta vicenda del Drunken Ship, il pub dove dei tifosi del Tottenham vennero aggrediti e dove i laziali vennero ingiustamente accusati per primi da buona parte della stampa) questo a Roma, sembra non importare a nessuno. La notizia, la bomba, anche in quel caso è stata accesa in Italia ed è stata raccolta all’estero, dove poi, in pochi, hanno corretto i propri titoli o i propri articoli, quando le indagini hanno fatto luce su quanto avvenuto. A tal proposito, vi riportiamo un breve virgolettato del giallorosso Daniele De Rossi, il quale, rispondendo alle domande del New York Times, ci ha tenuto a precisare alcune cose, anche a difesa della maggior parte dei tifosi laziali.

Dal New York Times

[…] Di recente, ci sono stati episodi di razzismo e di antisemitismo che hanno coinvolto i tifosi della Lazio, l’altra società di Serie A di Roma, che hanno definito la Roma un “club di ebrei”. Pensa che questo sia un problema in Italia, nel calcio o nella società?
Parlando con i miei compagni di squadra, di molte nazionalità diverse, dicono di sentire parecchia differenza tra il calcio a Roma e quello di altre città e dei loro club. Penso che, in un certo senso, si tratti di un problema italiano. Fa parte del modo italiano di vivere e parlare di calcio. Non so come sia in altri Paesi, ma penso che dovremmo essere più leggeri. Sarebbe meglio per tutti, io gioco con tanti giocatori di colore e di religioni diverse e mi preoccupo per come vengono trattati. A proposito del razzismo a Roma, credo che riguardi davvero una piccola parte di tifosi della Roma, e anche della Lazio. È un problema del mondo che va a incidere sul football… voglio dire del soccer (De Rossi si ricorda che negli USA il football è un altro sport e che il calcio si chiama soccer, ndr). È un problema che riguarda tante persone che seguono il calcio.[…]

rm/cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy