EXTRA LAZIO – Eriksson in bancarotta: “Ho perso 10 milioni, vendo tutto”

EXTRA LAZIO – Eriksson in bancarotta: “Ho perso 10 milioni, vendo tutto”

Il tecnico svedese rovinato da investimenti sbagliati: “Odio solo una persona: chi mi ha fatto perdere quasi tutto” Sven Goran Eriksson allena ancora. A 65 anni siede sulla panchina cinese del Guanzhou R&F, domenica prossima avversario del Guanzhou Evergrande di Lippi in una sfida che sa di nostra serie A.…

Il tecnico svedese rovinato da investimenti sbagliati: “Odio solo una persona: chi mi ha fatto perdere quasi tutto” Sven Goran Eriksson allena ancora. A 65 anni siede sulla panchina cinese del Guanzhou R&F, domenica prossima avversario del Guanzhou Evergrande di Lippi in una sfida che sa di nostra serie A. Il lavoro è un obbligo dopo investimenti sbagliati che hanno minato il patrimonio raccolto nella fortunata carriera da tecnico: “Ho perso 10 milioni di sterline, confessa al Telegraph, e odio Samir Khan, il consulente finanziario che mi ha rovinato”. “Non sono in bancarotta- continua Eriksson- ma ho bisogno di soldi e ho cominciato a vendere proprietà che sono parte della mia vita: ho ceduto la casa dei miei sogni costruita vicino a dove sono nato, ho dovuto licenziare chi ci lavorava per tenerla in ordine essendo molto grande”.  

Tutto per colpa, come dice l’ex allenatore di Lazio, Roma, Fiorentina e Sampdoria, del consulente Samir Khan. E’ stato lui a prendersi cura degli investimenti a metà del 2007. Da quel momento, uno tsunami ha investito il portafoglio di Sven. Come è stato scoperto tre anni dopo, parte dei soldi era finita nella tasche della famiglia di Khan con tanto di proprietà immobiliari alle Barbados. Per fortuna c’è il lavoro, c’è la famiglia: “Ho due figli grandi, uno in Italia. Sono felice, ma quando si parla di soldi e di Samir Khan mi arrabbio. Ma la vita continua”.

mediaset.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy