EXTRA LAZIO – Ibra nella top ten dei poker Champions. Raggiunge Simone Inzaghi.

EXTRA LAZIO – Ibra nella top ten dei poker Champions. Raggiunge Simone Inzaghi.

E meno male che la Champions League non gli porta bene. Con i quattro gol messi a segno contro l’Anderlecht, Zlatan Ibrahimovic è entrato nel ristretto club dei giocatori in grado di mettere a segno un poker in una sola gara di Champions League. Una vera e propria top ten,…

E meno male che la Champions League non gli porta bene. Con i quattro gol messi a segno contro l’Anderlecht, Zlatan Ibrahimovic è entrato nel ristretto club dei giocatori in grado di mettere a segno un poker in una sola gara di Champions League. Una vera e propria top ten, solo altri 9 bomber erano riusciti nell’impresa. Il primo era stato Marco Van Basten nel 1992, l’ultimo invece Robert Lewandowski nella semifinale della scorsa edizione. E’ il caso di dare uno sguardo al passato e spulciare le statistiche: la prima quaterna risale al 25 novembre 1992, quando il cigno di Utrecht mandò in estasi San Siro e demolì gli svedesi del Goteborg. Bisogna poi aspettare 8 anni per trovare un’impresa simile: la timbra il 14 marzo 2000 Simone Inzaghi  nel 5-1 della sua Lazio al Marsiglia.

Tre anni dopo, il 5 novembre 2003, è il momento di gloria del croato Dado Prso, che stende il Deportivo La Coruna nell’8-3 del Monaco di Didier Deschamps. Seguono due dei migliori bomber degli ultimi 20 anni: Ruud Van Nisterlooy, che fa poker il 3 novembre 2004 nel 4-1 del Manchester United allo Sparta Praga, e Andriy Shevchenko, nel 4-0 del Milan sul campo del Fenerbahce del 23 novembre 2005. In epoca più recente la quaterna è riuscita a Lionel Messi (Barcellona-Arsenal 4-1 del 6 aprile 2010), Bafetimbi Gomis (Dinamo Zagabria-Lione 1-7 del 7 dicembre 2011) e Mario Gomez (Bayern Monaco-Basilea 7-0 del 13 marzo 2012). Si chiude con la strepitosa prestazione di Robert Lewandowski nella semifinale d’andata dell’ultima Champions League, il 24 aprile 2013: 4 gol al Real Madrid di Mourinho e Borussia Dortmund che ipoteca l’ultimo atto di Wembley. Ibra entra dunque nella top ten degli amanti del poker, ma c’è solo un giocatore che è riuscito a fare pokerissimo nella fase finale: si tratta di un certo Lionel Messi, che il 7 marzo 2012 rifilò 5 reti al malcapitato Bayer Leverkusen nel 7-1 del suo Barcellona nel ritorno degli ottavi di finale. E visto che tra i due storicamente non scorre buon sangue, siamo certi che Zlatan stia già mettendo nel mirino la Pulce.(Sportmediaset)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy