EXTRA LAZIO – Paolo Di Canio: “Sono un uomo di destra, ma non sono razzista”

EXTRA LAZIO – Paolo Di Canio: “Sono un uomo di destra, ma non sono razzista”

ROMA – Nelle ultime settimane (anche grazie ai risultati ottenuti sul campo) la questione è rientrata ma l’assunzione di Paolo Di Canio al Sunderland ha sollevato e come, un bel po’ di polemiche. L’ex Lazio infatti, accusato di essere un razzista, ha detto la sua quest’oggi a “La Gazzetta Dello…

ROMA – Nelle ultime settimane (anche grazie ai risultati ottenuti sul campo) la questione è rientrata ma l’assunzione di Paolo Di Canio al Sunderland ha sollevato e come,  un bel po’ di polemiche. L’ex Lazio infatti, accusato di essere un razzista, ha detto la sua quest’oggi a “La Gazzetta Dello Sport”  «Sinceramente – la replica –  sono rimasto sorpreso. Quando nel 2011 mi chiamarono allo Swindon, ci fu qualche polemica, ma poi rientrò tutto. Pensavo che certe barriere e certi discorsi fossero superati e invece sbagliavo. La strumentalizzazione è stata evidente perché David Miliband aveva fatto sapere da un mese che si sarebbe trasferito negli Stati Uniti ma quando sono arrivato e si è dimesso siamo tornati a parlarne. Ho detto ai dirigenti che ero disposto pure a lasciare ma loro mi hanno dato fiducia. Io non sono mai stato razzista e la vita parla per me. Sono un uomo di destra, ma non sono razzista».

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy