FLASH – Berardi vs Iannarilli: sfida a Salerno

FLASH – Berardi vs Iannarilli: sfida a Salerno

ROMA – Protagonista soprattutto nella parte finale della partita per aver compiuto due splendide parate su altrettanti rigori, l’ex Primavera della Lazio Alessandro Berardi commenta positivamente il match disputato contro il Messina ma – come riportato da Salernonotizie.it – non nega il suo dispiacere per non essere considerato il titolare…

ROMA – Protagonista soprattutto nella parte finale della partita per aver compiuto due splendide parate su altrettanti rigori, l’ex Primavera della Lazio Alessandro Berardi commenta positivamente il match disputato contro il Messina ma – come riportato da Salernonotizie.it – non nega il suo dispiacere per non essere considerato il titolare della Salernitana: “Sono felice di aver portato a casa questo incontro e soprattutto per aver passato il turno. Questo ci consentirà di avere ancora una chance per metterci in evidenza”.

 

Berardi è sicuramente un valido antagonista del numero uno Anthony Iannarilli. Proprio sul dualismo con il compagno queste le risposte dell’estremo difensore scuola Lazio: “La cosa più importante per un calciatore è quella di farsi trovare pronto quando viene chiamato in causa. Si sa che in porta ci va solo un numero 1 ma ciò non toglie che io mi alleno per poter strappare una maglia da titolare anche a campionato in corso. Le scelte che fa il mister vanno rispettate ma di certo non posso essere contento. Ho 22 anni ed ho tanta voglia di giocare e farlo qui, in questa piazza, da ancora più stimoli. Io e Ianna siamo due ragazzi con caratteri diversi e con caratteristiche tecniche differenti. Siamo entrambi portieri di buon livello. In ritiro non abbiamo disputato partite importanti che ci hanno consentito di metterci in evidenza. In realtà siamo quasi equivalenti ed il Mister è costretto a compiere delle scelte che di fatto scontentano l’uno e gratificano l’altro. I rigori? Da piccolo ho sempre avuto una indole particolare nel pararli, soprattutto nei ai tornei me la cavavo bene!”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy