FOCUS – Il profeta Hernanes, campione a metà …

FOCUS – Il profeta Hernanes, campione a metà …

ROMA – Profeti si nasce, leader si diventa: e il salto di Hernanes? Nel vuoto. Sembrava rinato nella sua nuova vita da mediano: nessun cambio, nessuna staffetta, una vera saetta. Super nel girone d’andata, aveva ritrovato ispirazione, misure e stimoli nel nuovo 4-1-4-1 di Petkovic, senza spegnersi sotto porta. Sette…

ROMA – Profeti si nasce, leader si diventa: e il salto di Hernanes? Nel vuoto. Sembrava rinato nella sua nuova vita da mediano: nessun cambio, nessuna staffetta, una vera saetta. Super nel girone d’andata, aveva ritrovato ispirazione, misure e stimoli nel nuovo 4-1-4-1 di Petkovic, senza spegnersi sotto porta. Sette fucilate promettevano la definitiva consacrazione biancoceleste. E invece no: appena due reti al ritorno dal paradiso, poche sgomitate, troppi black out. Persino quel missile, che centrava il cuore della Nord, è imploso nel rigore divorato nel derby.

Hernanes, croce e delizia. I ritmi forsennati e continui d’inizio stagione si sbiadiscono, forse erano un’illusione. Petkovic lo ha spronato, persino spremuto. Ma 49 presenze (Pirlo ne ha collezionate 48 a 33 anni) – tantissime per carità, fra campionato, coppe e Nazionale – non bastano a giustificarne il crollo, dopo tre stagioni così maledettamente spiccicate del centrocampista brasiliano. Magari è questo Hernanes, ha un’ identità calcistica bipolare: sfreccia, sorpassa e brilla un momento, fatica, s’isola e si spegne l’attimo dopo. Con una magia calibra l’effetto, con un’altra scompare dal campo. Poesie nel sette e tristi copie di un riassunto di tre anni. Luci e ombre, anche da grande: “Il mio futuro è un segreto”, bisbiglia.

Eppure è così limpida ormai la distanza economica dalla Lazio: Hernanes vuole tre milioni a stagione – contratto in scadenza nel 2015 – per rimanere, Lotito 18 milioni per mandarlo via e rimpiazzarlo (con Anderson?). A Manchester l’ex Mancini ha già fatto la spesa nella sua vecchia casa, ma il brasiliano non è proprio nelle idee del City. Il suo sceicco vuole campioni nella scuderia british: Hernanes lo è? Dovrebbe chiederselo persino la Fa, visto che il Profeta non avrebbe neppure il 75% di presenze con la Selecao per lo sbarco in Premier. Forse già questa è una risposta.

Alberto Abbate

Cittaceleste.it 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy